Random Article


Alla ricerca della pecora Fassina, di Sergio Staino

 

 
Scheda del libro
 

Autore: Sergio Staino
 
Titolo: Alla ricerca della pecora Fassina. Manuale per compagni incazzati, stanchi, smarriti ma sempre compagni.
 
Casa editrice: Giunti
 
Anno: 2016
 
ISBN: 9788809829374
 
Pagine: 288
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


Impossibile non provare l'ansia di Bobo nel cercare la vera anima del PD

Aspetti negativi


Forse un po' troppi personaggi


In sintesi

Bobo, il personaggio creato da Staino, va Alla ricerca della pecora Fassina in questo “Manuale per compagni incazzati, stanchi, smarriti ma sempre compagni”.

0
Postedmercoledì, 20 aprile 2016 by

 
La nostra recensione
 
 
Sergio Staino, Alla ricerca della pecora Fassina

Sergio Staino, Alla ricerca della pecora Fassina

Avete presente la parabola del buon pastore? Luca, nel suo vangelo (15, 4-6), così la riporta: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”». Questa parabola è servita a Sergio Staino per la sua graphic novel Alla ricerca della pecora Fassina, in libreria per Giunti.

Il riferimento è chiaro: a giugno 2015, come si ricorderà, Stefano Fassina ha lasciato il PD. Staino immagina che alla sera di quel giorno Matteo Renzi si trovi dinanzi al recinto delle pecore e, con Bobo, conti tutte gli ovini che rientrano. Ne sono 99, non 100. Bobo si allarma. Renzi si chiede se per caso non sia Cuperlo la pecora che manca, ma Bobo gli fa notare che si tratta di Fassina. Renzi non sembra sconvolto più di tanto dalla cosa e lascia intendere che alla fine è un bene che non ci sia quella pecora. Ma Bobo non ci sta: un segretario di partito non può lasciar correre il fatto che uno degli iscritti se ne vada. Ma Renzi dice a Bobo di recarsi da Orfini per risolvere la questione. Inizia così un viaggio tra le strade della politica italiana in cui Bobo incontra tutti, ma proprio tutti, gli attori della nostra scena politica e cerca di capire perché Renzi sembri disinteressato alla fuoriuscita di Fassina.

Ovviamente il tutto è raccontato con l’umorismo tipico di Staino che mette come spalla a Bobo un rom di nome Marlonbrando. Il buon Bobo prova a fare da mediatore, tenta di comprendere quello che succede, mosso come è dal suo amore per il Partito Democratico che, sebbene sembri allo sbando, è pur sempre il suo partito. Non è un caso, a questo punto, che il sottotitolo del romanzo Alla ricerca della pecora Fassina sia Manuale per compagni incazzati, stanchi, smarriti ma sempre compagni.




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.