Random Article


Crossed. La fuga, di Ally Condie

 
Ally Condie, Crossed. La fuga
Ally Condie, Crossed. La fuga
Ally Condie, Crossed. La fuga

 
Scheda del libro
 

Autore: Ally Condie (traduzione di Silvia Pellegrini)
 
Titolo: Crossed. La fuga
 
Casa editrice: Fazi
 
Anno: 2012
 
ISBN: 978-88-7625-117-7
 
Pagine: 352
 
Formato: cartaceo; eBook
 


In sintesi

Il filone della narrativa distopica ha un’attrattiva particolare, più inquietante persino del filone fantasy vampiresco: «Crossed. La fuga» di Ally Condie.

0
Posted 15 Gennaio 2013 by

 
La nostra recensione
 
 
Ally Condie, Crossed. La fuga

Ally Condie, Crossed. La fuga

Anche Crossed. La fuga si colloca nel recente filone distopico, che sta caratterizzando da qualche mese la narrativa young adult. Qui su GraphoMania abbiamo già parlato di Kayla 6982, La colonia sommersa e Across the universe. Contrapposta alla società utopica, quella distopica è decisamente poco desiderabile, caratterizzata spesso dalla riduzione delle libertà umane fondamentali e dei diritti. Un esempio, a cui naturalmente tutti attingono, è 1984 di George Orwell.

Anche in Crossed, i cittadini dipendono strettamente da un’unità centrale di controllo, la Società. Divisi in rigide classi, costretti a lavorare per la Società stessa, respirano una finta cultura, stereotipi approntati perché nessuno possa accrescere la propria preparazione e il proprio spirito critico.

A nessuno viene insegnato a leggere. Tutti sanno, però, che esiste un fantomatico Nemico da combattere, contro cui, come carne da macello, vengono inviati a resistere gli indesiderati. Tra questi Ky, deciso a fuggire per ricongiungersi con Cassia di cui si è innamorato.

Legato a Cassia è però anche Xander, designato dalla Società come compagno della ragazza. Insieme a loro, altri ragazzi cercano di sottrarsi al loro destino convinti che da qualche parte sia ancora viva la Resistenza e decisi a raggiungere una civiltà autosufficiente nascosta tra pericolose montagne.

Il romanzo di Ally Condie è il secondo di una trilogia i cui diritti cinematografici sono stati acquisiti dalla Disney (il primo titolo della serie è Matched). Temo sempre il destino dei libri che approdano sul grande schermo, specialmente se sono suggestivi come Crossed e gli altri citati a inizio post.

Il filone della narrativa distopica ha un’attrattiva particolare, più inquietante persino del filone fantasy vampiresco. I protagonisti sono più credibili e le storie d’amore, sebbene fungano da filo rosso nella narrazione, non riescono ad offuscare il fascino di queste fantascientifiche avventure.

In questo caso, il bonus è dato anche da una sovraccoperta tridimensionale, che non mancherà di rendere il libro più prezioso per i suoi giovani lettori. Consigliato per figli, nipoti o anche per qualche ora da trascorrere piacevolmente.

Gli Ufficiali, come al solito, vanno di fretta. Non amano fermarsi da queste parti troppo a lungo. Non so se sia a causa nostra o del Nemico. Chissà chi è la minaccia più grande secondo loro.




Mariantonietta Barbara

 
Autrice per il web, scrittrice, editor. Ha collaborato con diverse testate nazionali di nanopublishing. Si è occupata di blogging e web strategy per piccole aziende. Leggere, scrivere e perdersi nelle serie tv sono le sue grandi passioni.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.