Random Article


D-Doomsday, l’universo distopico all’italiana

 

 
Scheda del libro
 

Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
6 total ratings

 


In sintesi

Il 2012, grazie alle profezie dei Maya e al sapiente uso che ne hanno fatto pubblicitari e letterati, è stato l’anno delle catastrofi annunciate. Un sollievo per i molti che vedevano andare a rotoli la vita economica e politica del paese Italia: un colpo e via, niente più elezioni anticipate o spread a cui pensare. […]

1
Posted venerdì, 4 Gennaio 2013 by

 
La nostra recensione
 
 

Il 2012, grazie alle profezie dei Maya e al sapiente uso che ne hanno fatto pubblicitari e letterati, è stato l’anno delle catastrofi annunciate. Un sollievo per i molti che vedevano andare a rotoli la vita economica e politica del paese Italia: un colpo e via, niente più elezioni anticipate o spread a cui pensare.

Per un anno mi è sembrato di vivere tra gli anni ’70 e ’80 quando serie come Occhi bianchi sul pianeta terra terrorizzavano i miei sogni di ragazzina. I romanzi distopici, con una società post apocalittica pervasiva e limitante, hanno invaso non solo la narrativa per adulti, ma anche quella young adult.

Seguendo il trend, ma connotandolo all’italiana, Ciesse edizioni ha composto una raccolta di racconti che mi sono goduta da sopravvissuta. D-doomsday, ovvero, raccoglie le visioni di autori nostrani sul mondo che verrà se non teniamo a freno la nostra cupidigia e i nostri istinti autodistruttivi.

abbiamo creato il connubio fra il termine D-day, che identifica il giorno dell’attacco, e Doomsday, letteralmente “giorno del giudizio”, dando vita all’acronimo D-Doomsday

Tra zombie, glaciazioni salvifiche, alieni, erba radioattiva, robot che prendono il controllo, creature mutanti, nuove generazioni che eliminano le vecchie con il loro semplice essere al mondo, scoprirete un’Italia diversa dal solito e vi divertirete ad immaginare Roma e Milano post apocalittiche.

Da sempre le raccolte di racconti occupano un posto speciale nel mio cuore: ti permettono di arrivare alla fine di una storia anche quando sei molto stanco; ti garantiscono ti trovare, tra le diverse narrazioni, quella che ti colpisce e ti resta impressa o quella da far leggere all’amico appassionato.

Senza contare che, oggi come oggi, i racconti si sposano benissimo con la lettura digitale (a prescindere che sia su tablet, ereader o smartphone) e con la possibilità di leggere ovunque e comunque.

Curiosando tra i vari brani di D-Doomsday scoprirete che molti dei racconti, e questo per me è un bonus, sono opera di scrittrici italiane. In ogni caso, sarete piacevolmente colpiti dalla varietà dei registri narrativi e dai toni più leggeri o più crudi usati dagli autori per raccontare la loro particolare versione dell’apocalisse.

Tutte apocalissi, comunque, che portano con sé, significativamente, una rivelazione sul senso della vita e sulla responsabilità che l’uomo deve assumersi riguardo al proprio destino.

Per gli appassionati del genere, conclude la raccolta un bel saggio di Claudio Cordella intitolato L’apocalisse, nel cinema e nella letteratura.

Aggiungiamo che, contenti come siete di essere sopravvissuti ai Maya, sicuramente sarete felici di sapere che i proventi del libro verranno destinati alla Biblioteca italiana per ciechi “Regina Margherita Onlus”.

L’unica cosa che possono fare per vincere definitivamente la guerra. Nessuno l’ha capito, o nessun ha voluto capirlo. Non sono riuscito a parlare con qualcuno del governo, o di quello che ne resta. Non ho incontrato altro, nel mio viaggio, che versioni di Milano in piccolo, o in grande. Parigi è più popolata, anche se da tempo non hanno più acqua corrente. Berlino è ridotta a un grande deserto di macerie e là i Profondi hanno iniziato a impadronirsi anche degli edifici rimasti intatti. Abbiamo gettato la spugna. Prima per evitare la responsabilità, poi perché era più facile lasciare che tutto scivolasse verso il… niente

D-Doomsday
a cura di Alexia Bianchini e Claudio Cordella
Ciesse edizioni, 2012
ISBN 978-88-6660-048-0
pp. 288, euro 16,00
disponibile anche in eBook a euro 5,00




Mariantonietta Barbara

 
Autrice per il web, scrittrice, editor. Ha collaborato con diverse testate nazionali di nanopublishing. Si è occupata di blogging e web strategy per piccole aziende. Leggere, scrivere e perdersi nelle serie tv sono le sue grandi passioni.


One Comment


  1.  

    Bella recensione, complimenti!
    Anche se sono doppiamente di parte sia perchè ho partecipato all’antologia sia perchè l’ultimo estratto arriva direttamente dal mio racconto. 🙂





Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.