Random Article


Dopo di te, di Jojo Moyes

 
Jojo Moyes, Dopo di te
Jojo Moyes, Dopo di te
Jojo Moyes, Dopo di te

 
Scheda del libro
 

Autore: Jojo Moyes (traduzione di Maria Carla Dallavalle)
 
Titolo: Dopo di te
 
Casa editrice: Mondadori
 
Anno: 2016
 
ISBN: 9788804660583
 
Pagine: 380
 
Formato: cartaceo
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


Romanzo non sdolcinato, quasi completamente privo di cliché, ben scritto.

Aspetti negativi


L'asciugamano pulito che odora però di maschio e lei che mette una camicia da uomo per sentirsi più forte.


In sintesi

Dopo di te è il sequel, chiesto a gran voce dai fan, di “Io prima di te”, bestseller di Jojo Moyes. Sinceramente ci è piaciuto meno del primo libro.

0
Posted martedì, 28 giugno 2016 by

 
La nostra recensione
 
 
Jojo Moyes, Dopo di te

Jojo Moyes, Dopo di te

Tempestivamente, arriva nelle librerie Dopo di te, il seguito di Io prima di te, romanzo che ha reso famosa Joyo Moyes e di cui vedremo la trasposizione cinematografica a partire da settembre. Se ne fa un gran parlare nei blog e nei forum dedicati alla storia di Louisa Clark e del suo struggente amore per Will.

Attenzione spoiler

In questo secondo romanzo, richiesto a gran voce dai fan della Moyes, troviamo Louisa alla presa con l’elaborazione del lutto. La perdita di Will l’ha devastata e le ha fatto compiere molti passi indietro. Ha ripreso la routine di sempre, nonostante gli avesse promesso di vivere a pieno la propria vita. Vive in un appartamento acquistato con i soldi dell’eredità e ha di nuovo un lavoro come barista, anche se si è trasferita a Londra. Frequenta un gruppo di sostegno per persone che hanno affrontato la morte di una persona cara, ma, le sembra, senza troppo successo.

All’uscita da uno degli incontri, riconosce Sam, il paramedico che l’ha soccorsa durante un terribile e devastante incidente. Insomma, non gliene va bene una alla nostra protagonista. Mentre accetta di uscire con Sam, nonostante non si fidi di lui completamente, le piomba a casa una ragazzina viziata e fuori di testa che le rivela di essere la figlia di Will e di volere notizie su suo padre.

La vita che Louise non vuole vivere comincia a travolgerla. Cercando di tenere a bada i rutilanti avvenimenti che si succedono di mese in mese, deve tenere a bada anche la sua famiglia, alle prese con la “crisi” femminista di sua madre e le recriminazioni di suo padre. Per non parlare dei ricordi e dell’affetto che ancora prova per Will.

Stavo per avvicinarmi per stringerlo tra le braccia e appoggiare il mio viso contro il suo, ma qualcosa mi trattenne: l’improvvisa quanto indesiderata immagine di Will  che distoglieva il viso da me, irraggiungibile nella sua infelicità. Vacillai, poi, con un attimo di esitazione di troppo, allungai una mano e toccai il braccio di Sam.

Dopo di te mi è piaciuto meno di Io prima di te. La scrittura di Jojo Moyes si mantiene sempre a un buon livello, ma cominciano a fare capolino alcuni cliché che aveva precedentemente tenuto a bada. Come, per dirne una, l’asciugamano che sa di maschio.

Anche le innumerevoli controversie(stavo per scrivere sfighe) che la protagonista deve affrontare sembrano eccessive. Perché, chiederete voi, non esistono forse persone a cui capitano tante tragedie una dopo l’altra? Certo che sì, ma il verosimile e il simile sono differenti.

Ad ogni modo, diciamo che se volete sapere come se l’è cavata la vostra eroina, leggere il romanzo Dopo di te è una tappa obbligata. Personalmente, consideravo ben concluso anche il primo romanzo. Questa nostra fissazione di lettori di dover per forza scoprire cosa ne è stato di un personaggio, senza sforzarci mai di dargli una vita propria nella nostra immaginazione, porta molti soldi nelle casse degli editori, ma limita l’autore.




Mariantonietta Barbara

 
Autrice per il web, scrittrice, editor. Ha collaborato con diverse testate nazionali di nanopublishing. Si è occupata di blogging e web strategy per piccole aziende. Leggere, scrivere e perdersi nelle serie tv sono le sue grandi passioni.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.