Random Article


Equilibrio, di Anna Fogarolo

 
Anna Fogarolo, Equilibrio
Anna Fogarolo, Equilibrio
Anna Fogarolo, Equilibrio

 
Scheda del libro
 

Autore: Anna Fogarolo
 
Titolo: Equilibrio
 
Casa editrice: Lazy Book
 
Anno: 2014
 
ISBN: 9788898833139
 
Formato: eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


La capacità di mantenere ritmo e coerenza, personaggi e ambientazioni curatissimi, pagine arricchite da dettagli mai di troppo, una storia che scorre e non conosce tempi morti.

Aspetti negativi


A dire il vero non se ne trovano, eccezion fatta per la considerazione che il fantasy è un genere letterario di non facile lettura, che incontra diffidenza da parte dei non appassionati perché necessita di grande immaginazione e fantasia non solo per esser scritto ma anche per esser letto.


In sintesi

“Equilibrio” di Anna Fogarolo è una lettura perfetta per staccare la spina dalla nostra realtà fin troppo spesso priva di fantasia.

0
Posted 10 Ottobre 2014 by

 
La nostra recensione
 
 

Anna Fogarolo, EquilibrioDopo Talenti, per voi recensito su queste pagine, eccoci di fronte a una nuova intrigante avventura scaturita dalla fantasia di Anna Fogarolo, che in quanto a creatività di certo non conosce limiti: l’eBook Equilibrio, pubblicato da Lazy Book.

Il romanzo avvince gli appassionati di fantasy regalando loro maestria nello scrivere e nel tenere il ritmo, nonché una grande capacità di destreggiarsi fra gli intrecci e i vari personaggi, nessuno dei quali può essere definito secondario.

Una profezia, due creature da proteggere, le gemelle Chiara e Ambra, dapprima bambine inconsapevoli ma poi, pagina dopo pagina, determinate, coraggiose e forti, spinte e motivate dall’importanza del loro compito: ripristinare l’equilibrio. Ma chi è o cosa è l’equilibrio? “Chi è Colui che illumina il buio e rischiara il cielo, che in alto e in basso annienta il male, che tutti i principi si rallegrano nel contemplare e che tutti gli dei acclamano? Chi è?

Maghi e leggende, elfi, uomini e nani, Regni in cui muoversi circospetti, e poi l’Ombra che incombe su tutto; si affaccia tra le pagine avvalendosi dei Phretes, guardie e soldati obbedienti e non più uomini bensì esseri freddi e pilotati verso orrori senza fine. Immortali, certo, ma privati di coscienza, mutilati dell’anima, automi torturatori per l’eternità. Come potranno, due ragazzine accompagnate da un menestrello, sconfiggere il male?

I personaggi sono diversi, tanti gli incontri, e l’ambientazione suggestiva:

La foresta sembrava avvolgere ogni forma di vita, avvinghiata con rami e foglie imponeva la sua antica presenza senza muovere un alito di vento, e osservava. Al proseguiva sempre più affascinato da quel sacro luogo dove nessuno, uomo o Ombra, era riuscito a cambiare a suo favore crescita e virilità. Spesso si era stupito di come desiderasse ringraziare alberi e fogliame per avergli concesso di passare e, anche se si sentiva stupido nel pensarlo, aveva avuto la netta sensazione di sentirsi rincuorato con un cordiale “non c’è di che”.

Le gemelle, Kon, Nalla, Xan, e la città che non sempre rappresenta un luogo sicuro, con i suoi giardini multicolori ma anche con vie calpestate da insidie e trabocchetti, cospirazioni o tradimenti. E anche qui La Fortezza come nel precedente “Talenti”; ma se in quella storia abbiamo incontrato i talentuosi e in questa i maghi, è una lotta la vera protagonista, quella che da secoli si ripete, che si ripropone mutando d’aspetto ma mai di “contenuti”: il bene e il male che si fronteggiano, che si fondono in unico atto di violenza, con chi agisce per crudeltà e sete di potere, chi per sopravvivere a essa.

Vittorie che sono in realtà sconfitte per l’umanità, o sconfitte di uomini giusti e per questo sempre vincitori. Perché, in fondo, non esistono vincitori o vinti dopo battaglie disumane, bensì macerie così come quelle ben descritte e raccontate su Equilibrio.

Ottimo il ritmo incalzante, delineati e caratterizzati i personaggi, i capitoli ben gestiti e perfettamente coerenti, a confermare la bravura di Anna Fogarolo nel genere fantasy, di certo non facile da scrivere.

Questo eBook è un delizioso incantesimo, perfetto per staccare la spina dalla nostra realtà fin troppo spesso priva di fantasia.




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.