Random Article


Facciamo ordine in casa, nel lavoro, nella vita di Sabrina Toscani

 
Sabrina Toscani, Facciamo ordine
Sabrina Toscani, Facciamo ordine
Sabrina Toscani, Facciamo ordine

 
Scheda del libro
 

Autore: Sabrina Toscani
 
Titolo: Facciamo ordine in casa, nel lavoro, nella vita
 
Casa editrice: Mondadori
 
Anno: 2015
 
ISBN: 9788804655510
 
Pagine: 152
 
Formato: Cartaceo; eBook
 
Genere: , , , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
9 total ratings

 

Aspetti positivi


Il libro va dritto al punto e grazie ai tanti esempi permette di individuare e correggere subito gli errori più comuni nella gestione del tempo e degli spazi.

Aspetti negativi


Nessuno.


In sintesi

Sabrina Toscani in Facciamo ordine in casa, nel lavoro, nella vita ci guida a una migliore gestione del tempo e degli spazi.

0
Posted domenica, 5 luglio 2015 by

 
La nostra recensione
 
 

Sabrina Toscani, Facciamo ordineImparare a dire di no; stabilire tutti i giorni le nostre priorità; non lasciare la nostra vita al caso e al caos operando sempre delle scelte, con coraggio e determinazione. Sono solo alcuni dei consigli dispensati da Sabrina Toscani nel suo Facciamo ordine in casa, nel lavoro, nella vita, un manuale pratico per imparare a gestire meglio i nostri spazi e il nostro tempo.

L’autrice fa notare che il primo passo per sentirsi meno stressati, tra le mille incombenze quotidiane, consiste nel rinunciare a fare tutto, stabilendo cosa è davvero essenziale e cosa può invece essere accantonato perché rischia di sottrarci risorse vitali preziose senza apportare dei benefici.

In un mondo del lavoro che ci vuole multitasking, flessibili, efficienti e iperattivi, bisogna tornare a fare i conti con una verità scientifica quanto elementare: si può fare bene solo una cosa alla volta. Chi fa tante cose insieme, rischia di non farne bene nessuna e di non riuscire a cogliere le emozioni del presente, teso tra uno stato d’animo e l’altro, rincorrendo un tempo che sfugge, perennemente distratto.

La nostra attenzione è una risorsa limitata, e come tale deve essere utilizzata. Semplificare significa dedicarsi a un compito alla volta, in maniera focalizzata, in modo da lavorare più rapidamente e più intelligentemente.

A differenza dell’allenamento, che si focalizza sul miglioramento di una sola abilità, il multitasking sottopone il cervello a uno stress eccessivo, finendo per inficiarne le capacità.

Al contrario di Marie Kondo, la guru giapponese del riordino, Sabrina Toscani non ci ingabbia in schemi rigidi per fare ordine nella nostra vita, invitandoci a rendere la casa e l’ufficio un luogo funzionale ai nostri bisogni. Una scrivania disordinata non necessariamente rivela una personalità confusa e un comportamento disorganizzato. Al contrario, a volte il disordine che ci circonda ci spinge a prendere decisioni più in fretta, semplificando per non aggiungere ulteriore confusione alla nostra vita. Non esiste un solo ordine per tutti, ma spesso c’è soltanto un modo in cui le cose possono funzionare al meglio per noi. Il segreto per vivere senza soccombere allo stress è riuscire a trovarlo, acquisendo consapevolezza delle nostre esigenze e caratteristiche.

Il libro è arricchito da una serie di test di autovalutazione, utili a individuare le nostre carenze organizzative e a correggerle per migliorare la qualità della vita e avere più tempo libero da dedicare a ciò che ci rende davvero felici.

Per migliorare il nostro rendimento lavorativo, Sabrina Toscani consiglia di stabilire all’inizio della giornata quali progetti sono prioritari, evitando di perdere la concentrazione fino a quando non saranno stati ultimati. Dal controllare continuamente la casella email, all’utilizzo eccessivo dei social network, sono tante le cattive abitudini che ci fanno sprecare tempo prezioso. Leggere le email più volte al giorno, ad esempio, ci fa perdere mediamente 13 ore lavorative alla settimana.

Anche nella gestione degli spazi domestici la parola d’ordine è semplificazione. Bisogna liberarsi dagli oggetti inutilizzati per fare spazio al nuovo e all’essenziale. Disfarsi di vestiti dismessi, di elettrodomestici fuori uso e destinare ogni spazio a una sola funzione consente di sentirsi più leggeri e di trovare in fretta quello che serve davvero. La valutazione degli spazi fisici può essere effettuata con gli stessi criteri adottati per gli impegni quotidiani:

Gli impegni devono essere funzionali agli obiettivi che vogliamo raggiungere, non costituire degli ostacoli o rivelarsi dei meri divoratori di energia.




Paola Pagliaro

 
Paola Pagliaro è nata a Cosenza e vive a Pavia. Dottoressa in lingue e culture moderne, è appassionata di psicologia, ecologia, letterature comparate e semiotica. Il suo motto è "Si conosce solo ciò che si ama" (Sant'Agostino). Per diversi anni ha collaborato come redattrice e coordinatrice con varie testate di nanopublishing, oggi si occupa della cura dei contenuti del suo portale di approfondimento, Minformo.it, di Salus, il blog di PharmaTruck e della gestione di canali social.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.