Random Article


Fiori sopra l’inferno, di Ilaria Tuti

 
Ilaria Tuti, Fiori sopra l'inferno
Ilaria Tuti, Fiori sopra l'inferno
Ilaria Tuti, Fiori sopra l'inferno

 
Scheda del libro
 

Autore: Ilaria Tuti
 
Titolo: Fiori sopra l'inferno
 
Casa editrice: Longanesi
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788830449817
 
Pagine: 366
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


I personaggi di questo romanzo sono completi, ognuno di loro potrebbe raccontare una storia, ognuno di loro ha qualcosa da dire.

Aspetti negativi


La trama principale potrebbe dare la sensazione di quel già letto, o visto, ma il suo sviluppo la rende comunque originale.


In sintesi

Leggi la nostra recensione del giallo «Fiori sopra l’inferno» e scopri la storia raccontata con maestria e passione da Ilaria Tuti.

0
Posted lunedì, 30 aprile 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Ilaria Tuti, Fiori sopra l'inferno

Ilaria Tuti, Fiori sopra l’inferno

I personaggi sono l’anima di ogni storia; se i personaggi funzionano allora anche la storia narrata può avere qualche speranza. Di contro, quando i personaggi, principali e non, mancano di sostanza, di carattere, il lettore si sente tradito, confuso, ha l’impressione di leggere un romanzo incompiuto.

Fiori sopra l’inferno di Ilaria Tuti ha un enorme pregio: i suoi personaggi. Ma soprattutto la protagonista Teresa Battaglia, una donna così reale da creare un’empatia immediata. Leggendo sentivo il desiderio di abbracciarla, di confortare questa forte e fragile donna che è semplicemente perfetta.

Fiori sopra l’inferno

Ilaria Tuti ci presenta un giallo ambientato nella zona di confine Italia-Austria. Alpi maestose e misteriose fanno da cornice a una vicenda orribile: qualcuno sta terrorizzando la «brava» gente di Travenì, paesino nelle Dolomiti friulane; un mostro, che viene definito un fantasma dai bambini del paese, uccide, toglie gli occhi, commette crimini atroci e apparentemente lontani da qualsiasi profilo criminale.

Il commissario Teresa Battaglia deve indagare il presente e anche il passato per riuscire a dare un volto e un nome a questo mistero, ma contemporaneamente deve combattere una guerra quotidiana con la sua salute: due orrori che rischiano di risucchiarla in baratri lontani.

La figura di Teresa Battaglia

Una donna forte, intelligente, empatica e sarcastica, una donna anziana: già basta questo dettaglio per renderla diversa dai tanti protagonisti che ambientano i romanzi gialli moderni. Gli uomini possono essere avanti con gli anni, ma le donne no, loro sono spesso giovani, intraprendenti e carine. Teresa Battaglia non è nulla di tutto ciò: è una donna complessa, capace di comprendere i crimini e i criminali e contemporaneamente di farsi amare dalla sua squadra, di spingere ogni singolo elemento, anche il nuovo Massimo, scettico e giovane quanto basta, il giusto che piace al commissario: perché chi fa domande, indaga e non si convince facilmente può dare punti di vista differenti alle indagini. Può scoprire altre realtà.

Nello sfondo i bambini del paese, bambini destinati a diventare i veri protagonisti del romanzo, le loro storie personali, dolorose, si intrecciano alla trama. Alcuni capitoli dedicati a fatti del passato, fatti dimenticati ma indispensabili per comprendere il presente, e soprattutto per capire che il mostro è una vittima. Una vittima sola.

Un giallo che funziona

Fiori sopra l’inferno è un giallo che funziona perché i suoi personaggi sono completi, hanno tutti anima e corpo, nulla è lasciato al caso. I diversi punti di vista narrativi non disturbano, si accettano come parte determinante della vicenda.

Amo i gialli da sempre, e sono stata davvero felice di aver incrociato questo romanzo italiano, ben scritto, articolato, coinvolgente. Spero davvero di rileggere nuovamente di Teresa Battaglia, un personaggio che ha ancora molto da raccontare, ne sono convinta.




Anna Fogarolo

 
Fotogiornalista per le maggiori testate italiane come Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Gente, Oggi, Focus... Dal 2009 sposta la sua attenzione sulle nuove tecnologie iniziando la carriera di Web content e blogger per alcuni noti portali e Network, successivamente si specializza come Social Media Manager. Attualmente: consulenza di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR per le Edizioni Centro Studi Erikson.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.