Random Article


Gli ipocriti, di Eleonora Mazzoni

 
Eleonora Mazzoni, Gli ipocriti
Eleonora Mazzoni, Gli ipocriti
Eleonora Mazzoni, Gli ipocriti

 
Scheda del libro
 

Autore: Eleonora Mazzoni
 
Titolo: Gli ipocriti
 
Casa editrice: Chiarelettere
 
Anno: 2015
 
ISBN: 9788861906884
 
Pagine: 256
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
8 total ratings

 

Aspetti positivi


La narrazione è molto vivida e coinvolgente, ricca di dettagli ironici ma purtroppo realistici. La psicologia adolescenziale è resa benissimo.


In sintesi

È la storia di una ragazzina cresciuta in una famiglia borghese ultra cattolica, falsa e perbenista. Un giorno scopre, per caso, una falla in questa montagna di ipocrisia e inizia un percorso di crescita e ribellione.

0
Posted 24 Settembre 2015 by

 
La nostra recensione
 
 

Eleonora Mazzoni, Gli ipocritiLa protagonista de Gli ipocriti, scritto da Eleonora Mazzoni, già autrice de Le difettose (Einaudi) e Racconti di Natale (Graphe.it), si chiama Manu ed è una ragazzina di quindici anni e mezzo.

“Naso a becco, grandi occhiali di tartaruga dietro cui nascondo il mio sguardo da miope, capelli a spazzola, su cui spicca un ciuffetto rosso. Un bel pappagallo insomma. O una ragazza bruttina, dipende dai punti di vista”. Con un ritratto così esilarante Manu non può che conquistare chi legge. E infatti si soffre subito, già nelle prime pagine del romanzo, quando la ragazzina fa una scoperta inquietante che le sconvolge la vita. Trova per caso un pacchetto di preservativi nel cassetto della biancheria del padre. Considerato che la sua è una famiglia ultra cattolica, dove si dovrebbe fare all’amore solo per procreare, questi contraccettivi alieni, agli occhi della ragazzina, sono molto sospetti. Manu, che vive all’interno di una bolla, il movimento religioso militante a cui appartiene con i genitori, è annientata da questa scoperta e vuole conoscere la verità. Ma invece di chiedere, in una famiglia di ipocriti le domande scomode non si fanno mai, comincia a investigare e tutto il castello di menzogne e perbenismo che la circonda comincia a sgretolarsi.

Eleonora Mazzoni è molto brava a raccontare dubbi, rabbia, disgusto e tormenti della sua protagonista. Lo fa in maniera così coinvolgente da suscitare molta partecipazione emotiva, tanto da arrivare a condividere quasi gli stessi sentimenti della sua protagonista. E quando finalmente si squarcia il velo di finzioni e bugie che avvolge tutto nella vita di Manu, per venirne fuori e crescere deve arrabbiarsi e mettere in dubbio tutto.

È come se dentro di me ci fossero due Manu. Una che ama l’io e l’altra che ama il noi. Mettere d’accordo entrambe è peso. Voglio dire per esprimermi e pensare e fare, non so se dia più felicità il pronome personale singolare o quello plurale. Potrei dire: dipende.

Per gli adolescenti tutto è relativo e per questa ragazzina l’incertezza diventa l’unica arma di sopravvivenza. Quella che potrà aiutarla a crescere e a capire che il mondo ha molte sfumature, alcune purtroppo più difficili da sopportare e comprendere.




Patrizia Violi

 
Patrizia Violi è laureata in giurisprudenza, vive a Milano dove fa la giornalista, occupandosi di attualità, psicologia e costume. È sposata e ha due figlie: dalla sua esperienza famigliare è nato il blog extramamma.net. Ha scritto il romanzo “Una mamma da URL” (Baldini & Castoldi). Per Emma Books ha pubblicato “Love.com” e “Affari d’amore”.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.