Random Article


«I tarocchi quantistici», di Lukha B. Kremo

 
Lukha B. Kremo, I tarocchi quantistici
Lukha B. Kremo, I tarocchi quantistici
Lukha B. Kremo, I tarocchi quantistici

 
Scheda del libro
 

Autore: Lukha B. Kremo
 
Titolo: I tarocchi quantistici
 
Casa editrice: Kipple Officina Libraria
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788898953899
 
Pagine: 160, con illustrazioni
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


I disegni dei Tarocchi in stile fantasy, le dissertazioni filosofiche/scientifiche iniziali.

Aspetti negativi


Solo per amanti del settore.


In sintesi

Lukha B. Kremo, vincitore del Premio Urania con «Pulphagus», con «I tarocchi quantistici» offre uno sguardo nuovo all’antica sapienza dei tarocchi.

0
Posted lunedì, 12 marzo 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Lukha B. Kremo, I tarocchi quantistici

Lukha B. Kremo, I tarocchi quantistici

Se vi piacciono i tarocchi e l’esoterismo, allora sarete lieti di sapete che Kipple Officina Libraria ha pubblicato I tarocchi quantistici, uno studio realizzato da Lukha B. Kremo e basato sulle leggi della fisica quantistica. La particolarità di questo libro è che, insieme al libro, è allegato un mazzo di Tarocchi quantistici. Il libro, disponibile sia in forma cartacea che in eBook, ci spiega gli aspetti più noti dei tarocchi, fino ad arrivare ai loro significati più nascosti, suggerendo diverse modalità di interpretazione di semi, Arcani maggiori e Arcani minori.

I tarocchi quantistici

Ma da dove nasce l’idea per dei Tarocchi quantistici? Lukha B. Kremo è un noto autore di fantascienza, nonché insegnante e musicista, vincitore del Premio Urania con Pulphagus, pubblicato nel 2016 da Mondadori. Alla base dei Tarocchi quantistici c’è il desiderio di unire la sapienza antica, classica e medievale dei Tarocchi di Marsiglia con quella astrofisica della meccanica quantistica. In pratica si è cercato di connettere gli archetipi dei Tarocchi classici con i corrispettivi astrofisici, passando da base decimale a base binaria.

In questo modo il mazzo dei Tarocchi è stato suddiviso in trentadue Arcani maggiori e trentadue Arcani minori, per un totale di sessantaquattro carte. Gli Arcani Maggiori Quantistici vengono numerati su base binaria e vanno da 0 a 11111 (da 0 a 32), seguendo l’ordine classico dei Tarocchi di Marsiglia, tranne nel caso del Giudizio e del Mondo che vengono invertiti. Solo che nei mazzi classici gli Arcani Maggiori sono 22, quindi questo vuol dire che alcuni Arcani Maggiori tradizionali vengono associati a due o tre Arcani Maggiori Quantistici.

Gli Arcani Minori Quantistici, invece, vengono divisi nei quattro semi, che qui diventando Spazio (Coppe), Tempo (Denari), Massa (Bastoni) e Energia (Spade). Vengono numerati da 0 a 111 (da 0 a 8) e ricordano l’antropomorfizzazione delle figure degli Arcani Minori classici. Quindi, mentre nei classici abbiamo Re, Regina, Cavaliere e Fante, nei Tarocchi Quantistici abbiamo Bambino, Bambina, Signora, Signore, Saggio e Saggia. A questi vengono aggiunti Zero e Unità fondamentale.

Come avrete notato, i classici hanno meno figure fra gli Arcani minori, ma ci si rifà ai mazzi rinascimentali in cui c’erano anche la Fantesca o Donzella e la Cavallerizza o Dama a Cavallo.

Il libro di Lukha B. Kremo

Il libro I tarocchi quantistici si articola in diverse parti. Nella prefazione abbiamo la spiegazione di diverse teorie scientifiche, filosofiche e psicologiche connesse ai Tarocchi. Successivamente abbiamo una parte dove i Tarocchi quantistici vengono abbinati a quelli classici. Infine, viene spiegato come poter interpretare questi Tarocchi quantistici, nonostante la premessa che il metodo di lettura sia soggettivo e personalizzabile.

A questo punto inizia la parte in cui viene spiegato il significato di ciascuna carta, con disegno relativo (utile se avete acquistato l’eBook in quanto qui non è presente il mazzo di Tarocchi che, invece, è allegato alla versione cartacea).

Per chi sono «I tarocchi quantistici»?

Se amate i Tarocchi e volete un mazzo diverso dal solito, allora questo volume fa per voi. Devo dire che le carte sono disegnate molto bene e hanno un certo retrogusto fantasy che potrebbe piacere anche agli amanti del genere. È adatto anche a chi ama il pensiero alternativo, la divinazione e l’esoterismo.

Per tutti gli altri, potrebbe risultare ostico non solo da capire, ma anche da assimilare ed essere preso sul serio. Ma va da sé che chi non crede nei Tarocchi difficilmente acquisterà questo libro.




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.