Random Article


Igiene dell’assassino, l’esordio sferzante di Amélie Nothomb

 
Amélie Nothomb, Igiene dell'assassino
Amélie Nothomb, Igiene dell'assassino
Amélie Nothomb, Igiene dell'assassino

 
Scheda del libro
 

Autore: Amélie Nothomb (traduzione di Biancamaria Bruno)
 
Titolo: Igiene dell'assassino
 
Casa editrice: Voland
 
Anno: 2008
 
ISBN: 9788888700588
 
Pagine: 160
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


Grande qualità della scrittura al servizio di una storia feroce e paradossale.

Aspetti negativi


La struttura del romanzo, specie nella prima parte, pecca di una certa ripetitività.


In sintesi

Leggi la recensione di Igiene dell’assassino romanzo, d’esordio di Amélie Nothomb e scopri la struttura inconsueta di questa storia bizzarra.

0
Posted giovedì, 6 settembre 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Amélie Nothomb, Igiene dell'assassino

Amélie Nothomb, Igiene dell’assassino

Igiene dell’assassino è l’opera che segna l’esordio narrativo dell’autrice belga Amélie Nothomb. Primo di una lunga e fortunata serie, dal momento che la scrittrice, con implacabile puntualità, da allora sforna ogni anno un nuovo romanzo.

Pubblicato nel nostro Paese nel 1997 grazie alla casa editrice Voland, che ha avuto davvero un ottimo intuito nel diffondere le opere dell’autrice in Italia, il libro presenta una struttura a dir poco particolare.

Igiene dell’assassino: una storia bizzarra…

La trama ideata dalla Nothomb ha per protagonista l’orrido Prétextat Tach, premio Nobel per la letteratura e irriducibile misantropo. Al grande scrittore restano solo due mesi di vita e la stampa mondiale brama un’ultima, se possibile memorabile intervista con lo scrittore.

È così che un primo manipolo, composto da quattro giornalisti, si cimenterà nell’ardua impresa, per venire puntualmente sconfitto dal perfido autore. In un gioco tanto perverso quanto raffinato, il Grande Scrittore si farà beffe dei malcapitati e li distruggerà.

Il quinto giornalista invece, una donna, riuscirà a fronteggiare il mostruoso Tach, in un crescendo di tensione e scontri verbali che culmineranno in un bel colpo di scena finale.

… e una struttura inconsueta

Il libro Igiene dell’assassino è composto quasi per intero da dialoghi. La Nothomb riporta fedelmente le schermaglie verbali che si scatenano tra i giornalisti e il laido Prétextat Tach. Diciamo subito che forse è questa la parte meno riuscita dell’opera. Tende a essere un po’ noiosa e ripetitiva nella fissità della struttura a blocchi di dialoghi.

Più efficace il racconto dello scontro dialettico, quasi epico, tra la giornalista e Tach, grazie anche all’uso di interessanti flashback sul passato, torbido e misterioso del grande scrittore.

Un’opera un po’ acerba, ma apprezzabile

C’è da osservare che il personaggio della giornalista risulta alla fine solo abbozzato, poco definito. A volte inoltre si ha la sensazione che il romanzo sia appesantito dal troppo dialogo, che alla lunga stanca e sfocia nel puro virtuosismo verbale.

Igiene dell’assassino – romanzo di breve durata, caratteristica questa che sarà propria anche dei libri pubblicati in seguito dall’autrice – si fa comunque apprezzare per lo stile, feroce e sarcastico, l’atmosfera surreale e la qualità elevata della scrittura, che indubbiamente la Nothomb sa padroneggiare bene.

Dal libro al palcoscenico e al grande schermo

L’impianto teatrale del romanzo non poteva non ispirare adattamenti teatrali, realizzati nel corso degli anni anche nel nostro Paese.

Nel 1999 è uscito, poi, anche un film dal titolo omonimo, Hygiène de l’assassin, di François Ruggieri. Per la verità non è stata di una trasposizione memorabile, ma è cosa ben nota che il passaggio dal libro al film si rivela operazione tutt’altro che facile.




Luigi Milani

 
Luigi Milani è giornalista freelance, editor e traduttore. Autore di due romanzi e una raccolta di racconti, ha curato le edizioni italiane degli ultimi due libri di Jasmina Tešanović, Processo agli Scorpioni e Nefertiti (Stampa Alternativa 2008-2009), e le versioni italiane di alcuni racconti di Bruce Sterling (40k eBooks). È tra i fondatori delle Edizioni XII. Vive e lavora a Roma. Per la Graphe.it edizioni dirige la collana di narrativa digitale eTales.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.