Random Article


Le pagine affascinanti de «Il diavolo nel cassetto»

 
Paolo Maurensig, Il diavolo nel cassetto
Paolo Maurensig, Il diavolo nel cassetto
Paolo Maurensig, Il diavolo nel cassetto

 
Scheda del libro
 

Autore: Paolo Maurensig
 
Titolo: Il diavolo nel cassetto
 
Casa editrice: Einaudi
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788806236663
 
Pagine: 114
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


Una storia originale che nella sua apparente leggerezza affronta temi molesti. Un libro che si legge con facilità ma… è con difficoltà che il suo contenuto si mette via.

Aspetti negativi


Se sei un aspirante scrittore che desidera vedere il proprio nome in copertina soltanto per supponenza e vanità, meglio lasciar stare questo libro: ti costringerebbe a guardarti dentro.


In sintesi

La storia raccontata da Paolo Maurensig ne «Il diavolo nel cassetto» è originale e, pur apparentemente leggera, affronta temi importanti.

0
Postedmartedì, 13 febbraio 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Paolo Maurensig, Il diavolo nel cassetto

Paolo Maurensig, Il diavolo nel cassetto

Il diavolo nel cassetto, è la recente pubblicazione dell’autore goriziano Paolo Maurensig, che fin dal suo esordio – nel 1993 – è stato tradotto in oltre venti lingue!

Noi, in questo romanzo, cogliamo un’originalità degna di nota nella storia raccontata, e confermiamo la grande capacità dell’autore di regalare ai suoi lettori pagine fluide, scorrevoli, affascinanti…

Il diavolo nel cassetto

Un cantone di scrittori

Siamo in Svizzera, per l’esattezza in un piccolo borgo tra le montagne abitato da… aspiranti scrittori! Ebbene sì, un intero paese in cui tutti vantano velleità artistiche e sognano di pubblicare ciò che scrivono: filastrocche, poesie, memorie, romanzi, racconti e quant’altro si possa proporre a una casa editrice. Da tempo ci provano, spedendo qua e là manoscritti e sognando il proprio nome in copertina, ma di certo non immaginano che cosa li aspetta e quale nuovo abitante si trasferirà al borgo.

La vita stessa è letteratura

Ce lo racconta una voce narrante che è venuta a conoscenza degli inquietanti accadimenti da un altro narratore ancora: storie che passano di bocca in bocca lasciando il segno in chi le ascolta dopo aver sconvolto chi le ha vissute… Non è ciò che accade ogni giorno? La vita stessa è letteratura, vicenda straordinaria che sconvolge l’ordinario. Dunque non è poi così strano trovare, accanto a un manoscritto che ci è caro, un diavolo nel cassetto pronto a lusingarci.

Come una volpe nel pollaio

In quel paese tra le montagne, arriva un editore, il quale desidera aprire proprio là una filiale della sua importante casa editrice; una manna dal cielo viste le aspirazioni degli abitanti. Eppure l’atmosfera non è tranquillizzante e l’uomo è a dir poco strano, fatto di eccessi e pronto a «lavorarsi tutti» come una volpe nel pollaio. Perché, sotto le mentite spoglie di un editore c’è lui, il diavolo!

Di questi tempi, chi gli venderebbe l’anima? Di certo un aspirante scrittore, pur di ottenere la pubblicazione.

Un editore compiacente

Vanità: qualcuno ha detto che se è affamata diventa maligna. E il maligno, appunto, in quel paese trova terreno fertile.

A pensarci bene, qual è il grimaldello capace di forzare l’animo di un aspirante scrittore che le ha tentate tutte senza risultato? Bisogna fare leva sulla sua vanità, riconoscere in lui il genio incompreso, presentarsi come un taumaturgo capace di proporre rimedi, di ridare speranze, di ricostruire illusioni… e per un aspirante scrittore chi più di un editore compiacente possiede tutte queste qualità?

Ma non sempre si può tornare indietro

Il puerile compiacimento che rasenta la superbia, dato dal vedere il proprio nome in copertina e dunque dal mostrarlo a tutti, supera di gran lunga quello di lavorare sul contenuto, dunque eccoli tutti pronti a concedere qualunque cosa – l’anima in questo caso – all’uomo che promette fatui trionfi. E se il prezzo da pagare fosse davvero troppo alto? E se non si potesse più tornare indietro?

Il diavolo nel cassetto: una storia bizzarra

Il diavolo nel cassetto, accanto a un manoscritto che spera ardentemente di vedere la luce/pubblicazione, è ciò che l’abile penna di Paolo Maurensig ci mostra, mescolando storia bizzarra con grandi verità sull’animo umano. E se anche, in quel paese tra le montagne, un tempo soggiornò il grande Goethe, non significa che il suo passaggio possa aver reso tutti scrittori: che fare dunque con tante pagine scritte?

Nulla come una pagina in fiamme compendia i tormenti e i misteri della letteratura: la carta si annerisce e le parole traspaiono in un lampo parossistico prima di sparire nel buio da cui sono nate.




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.