Random Article


Il morso dell’entropia, di Robert Silverberg

 
Robert Silverberg, Il morso dell’entropia
Robert Silverberg, Il morso dell’entropia
Robert Silverberg, Il morso dell’entropia

 
Scheda del libro
 

Autore: Robert Silverberg (traduzione di Marco Crosa)
 
Titolo: Il morso dell'entropia
 
Casa editrice: Delos Digital
 
Anno: 2016
 
ISBN: 9788865308738
 
Formato: eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


Racconto dal meccanismo narrativo perfetto; consueto grande fascino del tema dei paradossi temporali.

Aspetti negativi


La peculiare struttura del racconto può risultare un poco ostica e a tratti ripetitiva, ma non fermatevi alle apparenze!


In sintesi

Il morso dell’entropia di Robert Silverberg, è un racconto di fantascienza dal perfetto meccanismo narrativo: scopri di cosa parla e leggi la recensione.

0
Posted martedì, 25 settembre 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Robert Silverberg, Il morso dell’entropia

Robert Silverberg, Il morso dell’entropia

Tra i grandi maestri della fantascienza moderna non possiamo non annoverare il veterano (classe 1935) Robert Silverberg. Attivo fin dagli anni Cinquanta, si è aggiudicato il prestigioso premio Hugo come autore più promettente nel lontano 1956.

Da allora la sua produzione non ha conosciuto soste, progredendo, dalla metà degli anni Sessanta, anche nel senso di un crescente impegno sia sul fronte letterario che umano e sociale.

Silverberg, a differenza di altri scrittori cosiddetti di genere, nel corso della sua lunga e fortunata carriera, ha spesso intercettato lo Zeitgeist. Non a caso, alcune istanze della Beat Generation e certe tipiche atmosfere hippy sono facilmente rinvenibili in alcune sue opere coeve a quei turbolenti ma interessanti periodi storici.

La svolta mistica

Era forse inevitabile che lo scrittore approdasse alla trattazione di temi legati alla trascendenza e più in generale a una forma particolare di misticismo, sia pure affrontati in chiave fantastica.

Ma non si creda che questa svolta abbia determinato la scrittura di opere meno avvincenti o, peggio, noiose. L’autore al contrario, è riuscito sempre a proporre lavori di altissimo livello, mai banali o asserviti alle logiche commerciali, pur non disdegnando lavori su commissione, o rimaneggiamenti di opere di colleghi, come è accaduto ad esempio quando Silverberg ha messo mano a materiale in origine scritto da Isaac Asimov.

Il morso dell’entropia: il bello dei paradossi temporali

Il morso dell’entropia, racconto che vi segnaliamo oggi, pur essendo stato scritto nel 1971, non è direttamente ascrivibile al periodo “misticheggiante” di Silverberg, ma appartiene certamente al novero delle opere brevi migliori.

A prima vista Il morso dell’entropia può sembrare un classico racconto sui paradossi temporali, ma a mano a mano che si procede nella lettura ci si accorge che di classico non ha proprio niente! E per fortuna, aggiungiamo noi.

Una riflessione sulla natura e sulla percezione del tempo

Questo racconto può essere considerato una sorta di complessa, ma estremamente affascinante, riflessione sulla natura del tempo e sulla percezione che ne abbiamo. L’autore suggerisce, anche alla luce delle moderne teorie sullo spazio-tempo e della fisica quantistica, che la nostra percezione dello scorrere del tempo potrebbe essere fallace: siamo abituati da sempre a considerare il tempo come una successione lineare di eventi, ma siamo davvero sicuri che esistono un “prima” e un “dopo”, così come siamo convenzionalmente abituati a considerarli?

Una struttura narrativa complessa, ma di rara perfezione

È sulla base di questo affascinante quanto complesso presupposto, che l’autore ha costruito un racconto oggettivamente non facilissimo da leggere, ma che, forse proprio in virtù di questa sua complessità, può regalare al lettore grande soddisfazione.

Sorprende poi, ma non più di tanto, considerando la caratura dell’autore, la tecnica narrativa, che fa largo uso dell’iterazione. Una caratteristica questa che potrebbe confondere e perfino irritare il lettore più distratto, ma che al contrario si rivela perfettamente funzionale nell’architettura – delicata ma allo stesso tempo impeccabile – del racconto.

Traduzione e copertina dell’edizione italiana de Il morso dell’entropia: promosse a piene voti!

Concludiamo questa nostra breve recensione segnalando la bella traduzione a cura di Marco Crosa e la splendida copertina realizzata da uno dei nostri migliori illustratori di sempre, Franco Brambilla, copertinista ufficiale della storica collana di fantascienza Urania.




Luigi Milani

 
Luigi Milani è giornalista freelance, editor e traduttore. Autore di due romanzi e una raccolta di racconti, ha curato le edizioni italiane degli ultimi due libri di Jasmina Tešanović, Processo agli Scorpioni e Nefertiti (Stampa Alternativa 2008-2009), e le versioni italiane di alcuni racconti di Bruce Sterling (40k eBooks). È tra i fondatori delle Edizioni XII. Vive e lavora a Roma. Per la Graphe.it edizioni dirige la collana di narrativa digitale eTales.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.