Random Article


In nome della madre, di Erri De Luca

 
Erri De Luca, In nome della madre
Erri De Luca, In nome della madre
Erri De Luca, In nome della madre

 
Scheda del libro
 

Autore: Erri De Luca
 
Titolo: In nome della madre
 
Casa editrice: Feltrinelli
 
Anno: 2006
 
ISBN: 9788807017094
 
Pagine: 79
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
2 total ratings

 

Aspetti positivi


Bellezza innegabile della storia rievocata dall'autore nel complesso in maniera efficace

Aspetti negativi


Approccio forse un po' troppo ideologico e modernista alla vicenda evangelica


In sintesi

In nome della madre è un libro di Erri De Luca in cui lo scrittore si sofferma sull’adolescenza di Miriam/Maria che smette da un’ora all’altra.

0
Posted 22 Ottobre 2012 by

 
La nostra recensione
 
 

Erri De Luca, In nome della madreErri De Luca, scrittore tra i più amati dal pubblico affezionato a storie dal taglio intimistico, non di rado autobiografiche, coltiva da anni una grande passione per le Sacre Scritture. Una passione che l’ha spinto a dedicarsi alla lettura, di più, allo studio della Bibbia su base quotidiana.

Non solo. Da autodidatta, si è dedicato all’apprendimento della lingua ebraica antica e dello yiddish, per cogliere al meglio e, ove possibile, restituire i testi sacri della tradizione cattolica in nuove versioni, senza i filtri e le inevitabili sovrapposizioni delle traduzioni derivate da altre lingue. Un approccio dunque in chiave strettamente filologica, tanto più apprezzabile in quanto lo scrittore si dichiara non credente.

In nome della madre è un breve libro – altra, ormai ben nota caratteristica dell’autore napoletano, l’estrema concisione – in cui De Luca rilegge la storia di Maria in una chiave che ne privilegia la dimensione femminile, a partire dalla scelta, da alcuni critici considerata audace, della voce narrante. Il libro infatti è scritto in prima persona, e a raccontare l’avventurosa maternità della donna che sarà madre di Cristo è la stessa Maria.

Un particolare che a molti è parso per certi versi lezioso, l’adozione della grafia ebraica dei nomi dei protagonisti: Maria/Miriàm, Giuseppe/Iosef, Gesù/Ieshu, Dio/Adonai. In realtà credo si sia trattato di una scelta conforme all’approccio rigoroso, direi quasi da storico, oltre che da linguista, dello scrittore.

Miriàm racconta, con candore, ma anche con forza e un atteggiamento si direbbe quasi proto femminista, l’intera vicenda, dalla visita inaspettata e ultraterrena dell’angelo nunziante alle vicende, tutte terrene, del duro travaglio interiore del padre “non padre” Iosef, di cui si descrive il coraggio, in contrasto con le leggi spietate della tradizione, che imporrebbero scelte estreme.

Il racconto culmina con la nascita di Ieshu, un evento che si compie nella ben nota cornice, ma che l’autore riracconta con buona immedesimazione nella protagonista, ossia dal punto di vista, doloroso ma pieno di sapienza e umiltà, della ragazza che da sola affronterà il mistero e il dolore del parto. Una nascita a dir poco peculiare, legata com’è non all’intervento di Iosef, ma addirittura di Adonai, un Dio che si mostra ben diverso dalla divinità dura e spietata del Vecchio Testamento.

Da ultimo, segnalo che è tuttora in corso una fortunata tournée teatrale che vede sul palco lo stesso autore, assieme a Simone Gandolfo – coautore dell’adattamento teatrale – e Sara Cianfriglia, su musiche di Gianmaria Testa, Fabrizio de Andrè, Danny e Erri De Luca. Lo spettacolo ha per titolo Provando in nome della madre e rimarrà in scena fino alla fine del 2012 (sul sito delle Produzioni Fuorivia è disponibile il calendario delle date in cartellone).




Luigi Milani

 
Luigi Milani è giornalista freelance, editor e traduttore. Autore di due romanzi e una raccolta di racconti, ha curato le edizioni italiane degli ultimi due libri di Jasmina Tešanović, Processo agli Scorpioni e Nefertiti (Stampa Alternativa 2008-2009), e le versioni italiane di alcuni racconti di Bruce Sterling (40k eBooks). È tra i fondatori delle Edizioni XII. Vive e lavora a Roma. Per la Graphe.it edizioni dirige la collana di narrativa digitale eTales.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.