Random Article


La cattedrale dei vangeli perduti, di Fabio Delizzos

 
Fabio Delizzos, La cattedrale dei vangeli perduti
Fabio Delizzos, La cattedrale dei vangeli perduti
Fabio Delizzos, La cattedrale dei vangeli perduti

 
Scheda del libro
 

Autore: Fabio Delizzos
 
Titolo: La cattedrale dei vangeli perduti
 
Casa editrice: Newton Compton
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788822722157
 
Pagine: 336
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


La storia mantiene un ritmo veloce e si ha la sensazione di correre, vivere, assieme al protagonista.

Aspetti negativi


È necessario aver letto i libri precedenti per trovare un filo conduttore.


In sintesi

La cattedrale dei vangeli perduti è un romanzo di Fabio Delizzos: scopri la storia che viene raccontate e leggi la nostra recensione.

0
Posted giovedì, 30 agosto 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Fabio Delizzos, La cattedrale dei vangeli perduti

Fabio Delizzos, La cattedrale dei vangeli perduti

Raphael Dardo è inseguito dai fantasmi del passato. Troppe morti amate alle spalle, troppi ricordi lo inchiodano di fronte alle sue responsabilità. Ma la vita ha sempre diverse sfaccettature, e anche Raphael deve fare i conti con il presente: suo figlio Ariel glielo impone.

Siamo nel 1564 a Roma, quella Roma misteriosa e grandiosa, colma di segreti religiosi e laici, nascosti nei cunicoli sotterranei. Perché, lo sapevano anche allora: ovunque scavi a Roma «rischi» di trovare un tesoro storico di enorme valore.

Lo sapevano a quanto pare nel 1500, tanto da fare dello scavatore un mestiere. Tendono a dimenticarsene oggi, ma questo è un altro problema.

La cattedrale dei vangeli perduti di Fabio Delizzos è un romanzo storico, un thriller dove trama e personaggi cercano di non scomparire di fronte alla meraviglia dello scenario: Roma era ed è una prima donna.

La cattedrale dei vangeli perduti

Il bambino si fermò sulla porta e rimase in silenzio a guardare suo padre che puliva le armi: stava lucidando una lama dritta usando un canovaccio e, come sempre, quando era impegnato in quel lavoro, aveva un’espressione solenne e meditativa, anche se di tanto in tanto faceva una lieve smorfia di dolore e scrollava la mano destra muovendo la spalla.
Erano i nervi e le ossa che gli facevano male, che s’infiammavano quando il tempo era brutto, perché tanti anni prima suo padre era volato giù da una finestra mentre lottava con un criminale.
Il bambino lo ammirava. Sognava di diventare come lui, da grande.

Raphael Dardo deve ancora metabolizzare il suo passato, quando il presente lo mette di fronte a una sfida terribile: rischiare la vita di suo figlio di pochi anni. E per cosa? Le menti più diaboliche di Roma si sono attivate per recuperare i Vangeli perduti, ma pretendono da lui una scelta impossibile.

Trascinato dal Papa in un’avventura rocambolesca, Raphael si ritrova a cercare tesori nascosti nei sotterranei sconosciuti della città. Dovrà sfuggire da terribili assassini, e si dovrà rendere conto che bene e male non sono così nettamente divisi.

Lo stile di Fabio Delizzos

Intrighi, vendette, bugie, amori: Fabio Delizzos sa usare con maestria tutti gli ingredienti per confezionare un romanzo che funziona, sia dal punto di vista narrativo che per spessore di ogni personaggio incontrato, anche del Papa.

La cattedrale dei vangeli perduti è un romanzo storico, eppure a volte si ha sensazione di assistere a dialoghi contemporanei. Questo non disturba, sarà perché i personaggi funzionano comunque, o perché il contesto è ben descritto così come azioni e intenzioni. O semplicemente, perché il ritmo della storia è così incalzante da permettere di tralasciare dettagli meno significativi.

Un romanzo che funziona. Unica nota stonata: è necessario aver letto i volumi precedenti (Il collezionista di quadri perduti, Il cacciatore di libri proibiti) per comprendere a fondo ogni dettaglio presentato. Il che può anche rivelarsi un pregio.




Anna Fogarolo

 
Fotogiornalista per le maggiori testate italiane come Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Gente, Oggi, Focus... Dal 2009 sposta la sua attenzione sulle nuove tecnologie iniziando la carriera di Web content e blogger per alcuni noti portali e Network, successivamente si specializza come Social Media Manager. Attualmente: consulenza di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR per le Edizioni Centro Studi Erikson.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.