Random Article


La ex moglie, una storia piena di suspense e ritmo

 
Jess Ryder, La ex moglie
Jess Ryder, La ex moglie
Jess Ryder, La ex moglie

 
Scheda del libro
 

Autore: Jess Ryder (traduzione di Mariacristina Cesa)
 
Titolo: La ex moglie
 
Casa editrice: Newton Compton
 
Anno: 2019
 
ISBN: 9788822727466
 
Pagine: 336
 
Formato: cartaceo, digitale
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


Una buona scrittura, colpi di scena che funzionano, personaggi ben delineati. Un romanzo che si legge tutto d'un fiato.

Aspetti negativi


La storia è strutturata in modo tale che vi si riconoscano altri romanzi. Nessuno è chi dice di essere, nemici che si alleano, passato e presente che si alternano.


In sintesi

La ex moglie è un thriller di Jes Ryder: scopri di cosa parla, leggi la nostra recensione e prova anche tu a smascherare chi sono i cattivi nella storia.

0
Posted sabato, 25 Maggio 2019 by

 
La nostra recensione
 
 
La ex moglie

Jess Ryder, La ex moglie

La ex moglie, dell’inglese Jess Ryder, è considerato dalla Newton Compton un thriller geniale, così come scritto sulla copertina del romanzo, ed effettivamente è da considerarsi una storia ricca di suspense e di ritmo.

La trama di La ex moglie

La giovane Natasha, ragazza semplice che lavora come barista e si muove in bicicletta, incontra/scontra un ricco operatore televisivo alla guida di una lussuosa automobile, Nick. L’incidente funge per i due da Cupido, tanto che l’uomo si separa dalla moglie Jen e mette su famiglia con Natasha. Ma a quanto pare, l’ex moglie non sa stare al suo posto intromettendosi fin troppo spesso nella nuova vita di colui che era suo marito. O almeno così pare.

Colpi di scena che funzionano

Fino a qui, tutto sommato, niente di strano. Quella de La ex moglie potrebbe apparire una storia quasi banale, con un uomo debole che lascia correre facendo quasi sentire il terzo incomodo colei che invece ha sposato. Se non fosse che ad un certo punto tutto cambia e il marito di Natasha compie un gesto assurdo, scomparendo con la loro bambina.

Digitai il numero di Nick per l’ennesima volta e lasciai un altro messaggio. Era dura non lasciar trapelare la rabbia, ma la ingoiai e dissi invece che ero preoccupata per Emily e volevo sapere se stava bene. «Per favore, ne possiamo parlare?», lo pregai. «Non so come sia potuto accadere, Nick, ma penso che qualcuno ti abbia raccontato delle bugie. Qualunque cosa ti abbiano detto, non è vero niente. Ti prego, parliamone. Voglio solo aggiustare tutto».

Chi è il buono, chi il cattivo?

Ognuno dei personaggi, rivela di essere ben altro e non si comprende più chi è “nemico” o chi è “amico”, di chi ci si può fidare e di chi no. Natasha, Nick e Jen sono voci narranti, si raccontano in prima persona e ci presentano il loro punto di vista facendo sì che non sia impresa facile parteggiare per qualcuno o giudicare, dobbiamo ammetterlo.

Inoltre, capita anche che due apparenti nemici si alleino, su La ex moglie (ma anche in altri thriller psicologici) confondendo le acque!

Mi afferrai i capelli, il viso stravolto nel tentativo di pensare, cercando di trovare un senso a tutto ciò. Jen era dalla mia parte, non da quella di Nick. Entrambe lo odiavamo a morte, mi stava aiutando per vendicarsi. Eravamo insieme in questa impresa – era girl power, due donne che fanno da sé.

Situazioni da romanzo o da vita vera?

La forza del romanzo La ex moglie sta nella fluidità, nell’inserire qua e là rivelazioni che ribaltino ogni convinzione, e nella “normalità” di situazioni forti che in realtà accadono, e che non possono essere considerate solo situazioni da tg, lontane dal nostro quieto vivere.

Anche il “quieto vivere” che osserviamo negli altri può celare ben altro, dunque non è mai così lontana la situazione forte, cattiva, folle o non preventivata.

Presente e passato che si alternano

Sembra oramai un’abitudine consolidata utilizzare – per il genere thriller – una continua alternanza tra presente e passato che a volte può in realtà presentarsi come elemento di disturbo. Una ripetitività che di certo ci aiuta a conoscere ciò che ha condotto i personaggi fino al tempo presente, spiegandone azioni o reazioni, segreti, scheletri nell’armadio, situazioni irrisolte. Ma un poco ci dispiace che quasi tutti stiano utilizzando questa struttura.

Se volete leggere un romanzo tutto d’un fiato, reputiamo che La ex moglie si presti molto bene.




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.