Random Article


La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte, di Kazuo Ishiguro

 
Kazuo Ishiguro, La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte
Kazuo Ishiguro, La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte
Kazuo Ishiguro, La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte

 
Scheda del libro
 

Autore: Kazuo Ishiguro (traduzione di Susanna Basso)
 
Titolo: La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte
 
Casa editrice: Einaudi
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788806238803
 
Pagine: 36
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


È sempre interessante approfondire la conoscenza di un autore che apprezziamo. Lo stile è semplice, la narrazione tocca punti essenziali, il tono è colloquiale. Si legge con piacere.

Aspetti negativi


Avremmo voluto durasse ancor di più.


In sintesi

Con il titolo di «La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte» Einaudi propone la lectio magistralis per il Nobel di Kazuo Ishiguro.

0
Posted mercoledì, 2 maggio 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Kazuo Ishiguro, La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte

Kazuo Ishiguro, La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte

Di Kazuo Ishiguro, Premio Nobel per la Letteratura 2017, vi abbiamo parlato più volte, recensendo diversi suoi libri che rivelavano tanto sull’umanità dei personaggi da lui creati.

Oggi, di questo autore, vi presentiamo un piccolo ma prezioso scritto dal titolo La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte. È il discorso/lezione tenuto a Stoccolma in occasione del conferimento del Nobel, e tanto ci fa scoprire e conoscere della sua vita (sapevate che il suo sogno era quello di diventare una rockstar entro i vent’anni?) e del percorso che lo ha condotto a diventare uno dei cinquanta autori britannici più grandi dal 1945.

La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte

Riconoscere l’idea giusta

Ci si domanda spesso come si diventa scrittori, quale è il momento in cui ci si lascia abbracciare dall’idea giusta. Ma, ancor di più: come riconoscerla, l’idea giusta?

Le svolte decisive della carriera di uno scrittore – come forse di molte altre carriere – si presentano così. Si tratta spesso di eventi marginali, senza importanza. Quiete scintille di rivelazione personale. Non si verificano spesso e, quando accade, è probabile che non si manifestino accompagnate da fanfare o dal sostegno di mentori e colleghi.

Come sabbia tra le dita

Afferrarla, riversarla sulla carta, far sì che i personaggi prendano vita invadendo quella dell’autore al punto da fargli trascurare incombenze o quant’altro possa distoglierlo dall’ispirazione. Perché, per dirla con le parole di Kazuo Ishiguro,

non di rado sono costrette a competere con altre esigenze più chiassose, a prima vista più urgenti. Ma quando arrivano è essenziale saperle riconoscere per quello che sono. O ci scivoleranno tra le dita.

Vivere cercando fonti di ispirazione

In La mia sera del Ventesimo secolo e altre piccole svolte, scopriamo che cosa c’è dietro i suoi romanzi più famosi, come sono nati e quali eventi hanno influenzato la vita dello scrittore, quali le più importanti tappe del suo cammino fino ad oggi. Ma, soprattutto, riceviamo una importante lezione sulla possibilità di vivere cercando il bello che ci circonda, lasciandoci stimolare da esso allontanando ansie e frustrazioni, oppure facendole convergere tutte nella scrittura.

E, con la scrittura, coinvolgere, emozionare, divertire.

Perché…

Una persona che scrive in silenzio in una stanza, lo fa cercando di entrare in contatto con un’altra persona che in un’altra stanza più o meno silenziosa legge.

In difesa della letteratura

Se desiderate conoscere l’uomo, e non soltanto lo scrittore, questo piccolo libro –pubblicato da Giulio Einaudi Editore e tradotto da Susanna Basso – fa per voi, poiché con semplicità e umiltà Ishiguro si racconta e lo fa non per autocelebrarsi né per narcisismo bensì per esortare tutti, colleghi e lettori, ad adoperarsi perché l’essenzialità della letteratura sia riconosciuta.




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.