Random Article


Le 7 regole della felicità, di Sean Covey

 
Le 7 regole della felicità
Le 7 regole della felicità
Le 7 regole della felicità

 
Scheda del libro
 

Autore: Sean Covey (traduzione di Alessandra Devecchi)
 
Titolo: Le 7 regole della felicità
 
Casa editrice: Edizioni Sonda
 
Anno: 2015
 
ISBN: 978 88 7106 757 5
 
Pagine: 95
 
Formato: Cartaceo
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
3 total ratings

 

Aspetti positivi


Le storie e le illustrazioni sono avvincenti per i più piccoli e ci sono tanti consigli utili per gli adulti.

Aspetti negativi


Nessuno


In sintesi

Le 7 regole della felicità di Sean Covey è un libro illustrato per bambini che aiuta i più piccoli a diventare sereni ed equilibrati.

0
Posted lunedì, 31 Agosto 2015 by

 
La nostra recensione
 
 

Le 7 regole della felicitàLe 7 regole della felicità di Sean Covey è un libro illustrato per bambini, consigliato dai 7 anni in su, ambientato nel paese delle 7 querce, un villaggio nel bosco allegro e colorato che conquisterà subito i più piccoli.  Scritto da un papà, alle prese con 7 figli, il libro è frutto di una grande conoscenza del comportamento dei più piccoli e contiene tante dritte utili per i genitori che non sanno come affrontare i ripetuti capricci dei bambini e stimolarli a vincere la noia.

I personaggi principali che popolano il paese delle 7 querce sono l’orso Goob, Jumper il coniglio, Lily la puzzola, Sammy lo scoiattolino, Sophie la scoiattolina, il porcospino Pokey, Allie la Colla ed Ernie il Verme.

Ognuno ha la sua personalità, qualcosa da insegnare e qualcosa da apprendere dagli altri. Il libro contiene 7 storie per ogni regola della felicità, con protagonisti i diversi personaggi della famiglia delle 7 Querce.

Ogni storia è una lezione per insegnare ai bambini come diventare più equilibrati e felici, imparando a stare bene sia insieme agli altri che da soli. La prima storia vede protagonista Sammy lo scoiattolino, alle prese con giornate noiose. Sammy finirà con il tediare tutti i suoi familiari ed amici, aspettandosi e pretendendo che trovino qualcosa di divertente da fare con lui. La nonna di Allie inviterà Sammy a trovare da solo il modo per divertirsi, scoprendo cosa lo fa stare bene, senza vittimizzarsi e pretendere di essere sempre al centro dell’attenzione.

Dalla pianificazione al risparmio; dalla necessità di curare allo stesso modo fisico, spirito, cuore e mente alla capacità di ascoltare; dallo spirito di squadra all’arte del compromesso, le 7 regole della felicità spiega ai bambini come incanalare le energie verso i propri piccoli grandi obiettivi e crescere sereni, limitando i capricci e il broncio per dedicarsi ad attività positive e costruttive.

Alla fine di ogni capitolo, una scheda dedicata ai genitori suggerisce come parlare con i bambini della lezione appena appresa, intavolando una discussione capace di stimolare la capacità di riflessione e l’apprendimento del bambino. Una sezione dedicata ai bambini permetterà di mettere subito in pratica l’insegnamento appreso, con tanti esercizi di facile applicazione, divertenti e istruttivi. I bambini verranno ad esempio invitati a svolgere prima di andare a giocare i compiti più difficili, evitando di rimandare continuamente a domani le cose che non amano fare.

Le illustrazioni di Stacy Curtis stimoleranno la fantasia dei bambini che proveranno immediata simpatia per le avventure dei 7 personaggi protagonisti dei racconti. Il libro inoltre arricchisce il lessico dei bambini, spiegando loro il significato di termini complessi come procrastinare. Per facilitare l’apprendimento di ogni lezione, è consigliabile non leggere il libro insieme ai bambini tutto d’un fiato ma suddividere i racconti in più giornate.

Le 7 regole della felicità contiene lezioni che anche a noi adulti farà bene ripassare insieme ai più piccoli. La mia preferita è la 7:

Anche noi adulti ci sentiamo meglio quando la nostra vita è equilibrata, quando ci prendiamo il tempo per rigenerare le quattro dimensioni della nostra natura: il corpo, il cuore, la mente e lo spirito.




Paola Pagliaro

 
Paola Pagliaro è nata a Cosenza e vive a Pavia. Dottoressa in lingue e culture moderne, è appassionata di psicologia, ecologia, letterature comparate e semiotica. Il suo motto è "Si conosce solo ciò che si ama" (Sant'Agostino). Per diversi anni ha collaborato come redattrice e coordinatrice con varie testate di nanopublishing, oggi si occupa della cura dei contenuti del suo portale di approfondimento, Minformo.it, di Salus, il blog di PharmaTruck e della gestione di canali social.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.