Random Article


Lo scrittore deve morire, di Gianluca Morozzi e Heman Zed

 

 
Scheda del libro
 

Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 


In sintesi

Poveri scrittori in cerca di editori. Di piccoli editori. Di strani editori, come quello toccato in sorte ai protagonisti dello spassoso Lo scrittore deve morire, opera a quattro mani di Gianluca Morozzi e Heman Zed. Tanzi e Portali sono due scrittori che hanno la sfortuna di imbattersi nel pittoresco editore emiliano Ubermensch Belasco, che li pubblica, […]

0
Posted venerdì, 21 Dicembre 2012 by

 
La nostra recensione
 
 

Poveri scrittori in cerca di editori. Di piccoli editori. Di strani editori, come quello toccato in sorte ai protagonisti dello spassoso Lo scrittore deve morire, opera a quattro mani di Gianluca Morozzi e Heman Zed.

Tanzi e Portali sono due scrittori che hanno la sfortuna di imbattersi nel pittoresco editore emiliano Ubermensch Belasco, che li pubblica, sì, ma li insulta ogni due minuti. Belasco, convinto in realtà di essere anche lui un genio letterario, commissiona a entrambi, sotto i fumi di un pessimo vino, la stesura del suo romanzo, quello con la trama vincente, che lo renderà ricco. Tanzi non sa di Portali e Portali non sa di Tanzi, ovviamente, ed entrambi cominciano a lavorare al libro, pagato, peraltro, in anticipo.

Quando l’equivoco viene a galla, Belasco decide di unire i due romanzi e pubblicarli come una sola opera, alternando tra loro ora un capitolo di Tanzi ora uno di Portali. Il peggio, però, deve ancora venire perché i due saranno costretti a un tour promozionale del libro. Un tour piuttosto surreale e sospetto e a tratti inquietante, in cui incontreranno personaggi curiosi e loschi figuri.

Di tappa in tappa, inoltre, preleveranno e consegneranno pacchetti dal contenuto ignoto, sotto la supervisione e le minacce a distanza del nuovo segretario di Belasco, tale inquietante Lothar, bestione di due metri.

Nell’auto scassatissima con cui viaggeranno, sempre affamati, insonni e perplessi, i due inizieranno a conoscersi e a parlare del loro eterno rivale Luca Graziani, autore che ce l’ha fatta e che oltre al successo editoriale miete vittime tra le lettrici, compresa la fidanzata di uno dei due.

Morozzi e Zed danno vita a un romanzo leggero e divertente, che vi colpirà soprattutto se anche voi avete un libro nel cassetto o avete provato a pubblicarlo. Ottimo come regalo anche all’amico scrittore, che ci prova da sempre a dare alle stampe il best seller che lo renderà ricco e famoso e per il club del libro che vuole passare ad una lettura diversa dal solito.

Io e Francisco, a trovarci centosessanta euro in mano, così, per aver letto qualche pagina di quel romanzo maledetto, eravamo caduti quasi in deliquio mistico. Grazie, avevamo sussurrato, con gli occhi umidi. È il minimo, aveva detto Cipriano, anche perché, non è solo il compenso per la serata, ma diciamo che è un bieco modo di ingraziarvi e affidarvi una, temo, triste incombenza.

Gianluca Morozzi-Heman Zed
Lo scrittore deve morire
Epiche gesta di due aspiranti autori di best seller

Guanda, 2012
ISBN 8860889081
pp. 320, euro 18,00
disponibile anche in ebook: euro 13,99




Mariantonietta Barbara

 
Autrice per il web, scrittrice, editor. Ha collaborato con diverse testate nazionali di nanopublishing. Si è occupata di blogging e web strategy per piccole aziende. Leggere, scrivere e perdersi nelle serie tv sono le sue grandi passioni.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.