Random Article


Macerie prime. Sei mesi dopo, di Zerocalcare

 
Zerocalcare, Macerie prime. Sei mesi dopo
Zerocalcare, Macerie prime. Sei mesi dopo
Zerocalcare, Macerie prime. Sei mesi dopo

 
Scheda del libro
 

Autore: Zerocalcare
 
Titolo: Macerie prime. Sei mesi dopo
 
Casa editrice: Bao Publishing
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788832730760
 
Pagine: 192
 
Formato: cartaceo
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


I disegni di Zerocalcare, la capacità di narrare emozioni e vita quotidiana, la presa di coscienza, le tematiche trattate, l'Armadillo.

Aspetti negativi


È già finito, quanto dovremo aspettare per un altro libro?


In sintesi

Macerie prime. Sei mesi dopo è il sequel di Macerie prime di Zerocalcare: leggi la nostra recensione e scopri una delle graphic novel più belle del momento.

0
Postedgiovedì, 10 maggio 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Zerocalcare, Macerie prime. Sei mesi dopo

Zerocalcare, Macerie prime. Sei mesi dopo

Continua il viaggio di Zerocalcare iniziato l’anno scorso con Macerie prime. Sono passati sei mesi ed è ormai nato il figlio di Cinghiale. Gli amici tornano a riavvicinarsi, ma la vita è andata avanti e niente sarà più come prima.

Macerie prime. Sei mesi dopo

Questo è il capitolo conclusivo dell’ultima fatica di Zerocalcare. Come sempre l’autore riesce a centrare le ansie e preoccupazioni di un’intera generazione: la precarietà del lavoro, i rapporti fra gli amici che si rompono, gli equilibri di una vita intera che vengono scombinati e ricombinati. L’armadillo non si vede, ma ci sarà una soluzione, una via di uscita?

Nessun altro come Zerocalcare riesce a colpirti così tanto al cuore. Nei suoi libri si ride e si piange, si riflette e ci si rimette in discussione: la sua capacità di narrare gli eventi della vita in bilico fra risata e tristezza è unica. Anche perché racconta storie di vita quotidiana, emozioni che prima o poi attraversano il cuore e la mente di tutti noi, ma che spesso non riconosciamo come tali (o ci rifiutiamo di farlo).

Sei mesi dopo

La storia cominciata l’anno scorso arriva alla sua conclusione, facendoci riflettere e immedesimarci ora in questo, ora in quel personaggio. Plauso a Zerocalcare, poi, per aver dato dei nomi ai demoni che ci perseguitano ogni giorno. Inoltre ci fa capire che nelle nostre angosce, sensi di colpa e paranoie non siamo soli e ci insegna anche che il tempo scorre inesorabile, che si porta via qualcosa che non ritornerà più, ma che sta a noi decidere se affrontare il tutto in maniera tragica o se trovare un modo di andare avanti, consapevoli che la vita è cambiamento e modifica. E che, prima o poi, dovremo riesaminare tutto quello che siamo e che siamo diventati. Non che questo voglia dire fare una scelta particolare al posto di un’altra, ma almeno dobbiamo prendere coscienza di ciò.

Quindi ancora una volta grazie a Zerocalcare per aver raccontato una storia nella quale le emozioni la fanno da padrone. Ottimi, come sempre, anche i disegni, capaci, insieme ai dialoghi, di esplicare concetti anche piuttosto complessi in maniera chiara. Quando leggi le sue vignette non puoi fare a meno di pensare: «Ah, ecco, questo è quello che mi sta frullando in testa, ma che non riuscivo a inquadrare bene. Ma in questo modo è tutto più chiaro».




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.