Random Article


Nemico, amico, amante… Racconti di Alice Munro

 
Alice Munro, Nemico amico amante
Alice Munro, Nemico amico amante
Alice Munro, Nemico amico amante

 
Scheda del libro
 

Autore: Alice Munro (trad: Susanna Basso)
 
Titolo: Nemico, amico, amante...
 
Casa editrice: Einaudi
 
Anno: 2005
 
ISBN: 9788806174682
 
Pagine: 315
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
10 total ratings

 

Aspetti positivi


Grande tecnica, sorprendente attenzione al dettaglio; molto efficace e interessante la sua capacità-predilezione ad affondare la penna nella vita di tutti i giorni per trovarvi emozioni o desideri inaspettati. L’anormalità che irrompe nella normalità movimentando le cose.

Aspetti negativi


Forse una apparente scarsa attenzione alla trama in favore di una grande tecnica, fa sì che le storie non catturino del tutto l’attenzione, storie che si interrompono spesso all’improvviso lasciando una sensazione di incompiuto nel lettore.


In sintesi

“Nemico, amico, amante…” è una raccolta di racconti di Alice Munro che pur privi di alcun collegamento tra loro, sono uniti da un sottile filo conduttore.

0
Posted 21 Ottobre 2013 by

 
La nostra recensione
 
 

Alice Munro, Nemico amico amanteQuest’anno, il Premio Nobel per la Letteratura è stato assegnato all’ottantaduenne scrittrice canadese Alice Munro, considerata “maestra del racconto breve contemporaneo”. Dunque è forse arrivato il momento di sfatare una volta per tutte ogni preconcetto sui racconti brevi – non sono vendibili, non hanno spessore, sono privi di alcun valore letterario, eccetera – e di ricordare o riscoprire quanti e quali grandi maestri della narrazione ci abbiano insegnato ad apprezzarne l’immediatezza, l’efficacia, la bellezza.

Oggi, proprio in virtù dell’assegnazione di questo prestigioso premio, vogliamo suggerirvi la lettura di Nemico, amico, amante…, di Alice Munro, Einaudi editore, una raccolta di nove racconti pubblicata per la prima volta in Italia nel 2003; i racconti, sebbene privi di alcun collegamento tra loro, sono uniti da un sottile filo conduttore, che è quello dello straordinario pronto a irrompere nell’ordinario, nel quotidiano di famiglie “normali”, di donne all’apparenza quasi banali eppure capaci di celare segreti, o di covare sogni e sentimenti irraccontabili.

Alice Munro ci insegna che proprio nella quotidianità si può ribaltare il concetto di normalità, di consueto, e lei è da questo tipo di situazioni che trae spunto per le sue storie ambientate nella provincia canadese. Qui – come ovunque – un mondo femminile alle prese con l’universo maschile, si muove tra aceri, fiumi, paesi, campagne, pozze d’acqua, botteghe di artigiani, sassi e campi di stoppie, case semplici, treni in partenza, lettere scritte o ricevute, il tutto raccontato con grande attenzione al dettaglio e una tecnica sorprendente. Queste storie rappresentano una forma di narrazione quasi d’altri tempi, più curata dal punto di vista della scelta delle parole, ma anche più ricca di “informazioni” necessarie a mostrare al lettore la psicologia dei personaggi o le ambientazioni in cui si muovono.

In una delle tante interviste, l’autrice dichiarò di non riuscire a introdurre dei personaggi in una stanza senza descrivere tutti i mobili. E quando le si fece notare che perfino Hemingway insegnava a non descrivere mai i personaggi né a soffermarsi troppo sugli ambienti in cui vivono il loro quotidiano, lei rispose “So tutto di quella regola. Ma tiro dritto”.

E così, pagina dopo pagina, storia dopo storia, noi siamo dentro quelle case, camminiamo in quelle strade, ci raggiunge nitido il profumo dell’inverno o di una pianta o di uno stufato che bolle in pentola. E, al contempo, avvertiamo nell’aria delusioni o emozioni anch’esse tratteggiate nei particolari. Ricordiamo inoltre che, dall’ultimo racconto presente nella raccolta – The bear came over the mountain – Sarah Polley ha tratto il film Away from Her. Lontano da lei nel 2007 (il trailer è in calce al post).

L’autrice, già vincitrice di numerosi e prestigiosi premi letterari, regala a noi lettori degli spaccati di vita che non necessariamente hanno un significato da afferrare o una “morale della favola”: si tratta di fotografie, scatti rubati che ci mostrano vite altrui, riuscendo per il tempo della lettura, a farle diventare nostre.

Alice Munro
Nemico, amico, amante…
traduzione di Susanna Basso
Einaudi, 2008
ISBN 9788806174682
pp 315, euro 12,00
disponibile anche in eBook: euro 3,99




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.