Random Article


Prima che il buio circondasse ogni cosa, di Davide Enia

 
Prima che il buio circondasse ogni cosa, di Davide Enia
Prima che il buio circondasse ogni cosa, di Davide Enia
Prima che il buio circondasse ogni cosa, di Davide Enia

 
Scheda del libro
 

Autore: Davide Enia; Massimo Kaufmann (illustrazioni)
 
Titolo: Prima che il buio circondasse ogni cosa
 
Casa editrice: Drago
 
Anno: 2012
 
ISBN: 9788895082349
 
Pagine: 48
 
Formato: cartaceo
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
2 total ratings

 

Aspetti positivi


Vi innamorerete di Palermo, delle sue contraddizioni, dei palazzi diroccati, perfino. Tanta la poesia, lieve, gettata lì senza promesse, che mostra un città difficile, dolente, sempre sul punto di spegnersi, ma con focolai continui di vita e speranza. Ritroverete l’amore fra i fratelli, che non si dichiara, il pudore dei sentimenti.

Aspetti negativi


Dovrete staccare un biglietto per il capoluogo siculo. Preparatevi a un tour. Sappiate che come tutti gli amori, quello per questa città, comporterà sacrifici e paure. Ma sarà favoloso. Intanto, entrate in libreria e scegliete anche gli altri libri di Enia. Buona avventura.


In sintesi

Prima che il buio circondasse ogni cosa è un dialogo fra due fratelli, è un racconto di Davide Enia, corredato dagli splendidi lavori di Massimo Kaufmann.

0
Posted 20 Giugno 2014 by

 
La nostra recensione
 
 

Prima che il buio circondasse ogni cosa, di Davide EniaDi Davide Enia, quando scrive, riconosci la voce. E quando dico voce non mi riferisco solo alla cifra stilistica e all’unicità, ma riconosci la voce di ragazzo quarantenne palermitano, riconosci il suo sguardo sulle cose. Sai cosa vede, mentre lo nomina, gli dà un corpo reale. Sarà perché è un uomo di teatro. Un performer, come si dice adesso, una specie di cuntista pop, che rielabora antiche tradizioni o forse no, crea da solo, per istinto, un modo per spiegare cosa prova, cosa sente, per mischiare risate e lacrime, per fregarsene delle regole, che pure conosce, ama e, soprattutto, rispetta.

La Drago Edizioni di Bagheria unisce due aspetti artistici, crea con estro una collana impeccabile, libri piacevoli perfino al tatto, nella grammatura della carta e scelta dei caratteri, gli illustrati, che funzionano come cataloghi parlanti. Piero Drago è anche un gallerista, espone arte contemporanea, e la letteratura diventa il collante fra i due mondi e i suoi libri sommano due anime, due passioni e anche due necessità, perché si stampi un catalogo che la gente legga e sfogli, che resti a futura memoria, trasformandolo in un’operazione di salvaguardia della bellezza.

Prima che il buio circondasse ogni cosa è un dialogo fra due fratelli, è un racconto di Davide Enia, corredato dagli splendidi lavori di Massimo Kaufmann, unisce i giochi geometrici, i puntini luminosi di Kaufmann, con il brio linguistico di Enia, che ci conduce dalla Vuccirìa alla Cala, venti minuti prima che si accenda il tramonto, per raccontarci le gesta di Peppuccio e del cane Killer, per commuoverci e farci ridere di pancia, in una città che sembra avere poco da offrire – “Io, nonostante tutto, volevo ancora così tanto bene a Palermo. Mi sentivo in colpa per questo” –. Ed eccoli lì, i due bambini ormai cresciuti, uno che resta e uno che parte, per comprare pesce pescato nelle acque del porto e contarsi le rughe, osservarsi i profili, e scoprire che l’amore si insedia lì, fra le pieghe del tempo, nei dettagli.

E non se ne va più.




Daniela Gambino

 


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.