Random Article


Tanti piccoli fuochi, di Celeste Ng

 
Celeste Ng, Tanti piccoli fuochi
Celeste Ng, Tanti piccoli fuochi
Celeste Ng, Tanti piccoli fuochi

 
Scheda del libro
 

Autore: Celeste Ng (traduzione di Manuela Faimali)
 
Titolo: Tanti piccoli fuochi
 
Casa editrice: Bollati Boringhieri
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788833929033
 
Pagine: 374
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


L’abilità di portare alla luce il tessuto vivo e misterioso della realtà. Del cuore umano. Un viaggio a ritroso nel tempo, su terreni a tratti accidentati, che molto rivela della nostra umanità più nascosta.

Aspetti negativi


A tratti – visto l’enorme sforzo creativo e psicologico – si avvertono piccoli (ma del tutto tollerabili) scricchiolii di tenuta.


In sintesi

Un romanzo vasto che porta in scena un’America targata anni ’90 in cui varia umanità rivela la propria esclusiva verità. La propria inconfondibile storia.

0
Posted martedì, 24 aprile 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Celeste Ng, Tanti piccoli fuochi

Celeste Ng, Tanti piccoli fuochi

Tanti piccoli fuochi è il secondo romanzo di Celeste Ng.

Pubblicata in Italia da Bollati Borghieri, la nuova opera della scrittrice americana da diversi mesi svetta nelle classifiche dei libri più venduti. Un successo che certo non ci trova del tutto impreparati, vista la capacità della Ng (già ampiamente dimostrata nel suo esordio letterario di quattro anni fa, Quello che non ti ho mai detto) di costruire storie che sembrano partire da un presente che poi, piuttosto sorprendentemente, si srotola come un tappeto mosso e cangiante nel passato, rivelandoci il perché dell’oggi. Il complesso per come della contemporaneità.

Tanti piccoli fuochi

Tanti piccoli fuochi si apre sul finire degli anni ‘90 con un incendio doloso in un’elegante zona di Shaker Heights nello stato dell’Ohio. Qualcuno ha appiccato il fuoco alla bella casa dei Richardson.

Il dito dei vicini punta inizialmente contro Isabelle, figlia più piccola della famiglia.

A Shaker Heights non si parlava d’altro quell’estate: di come Isabelle, la figlia minore dei Richardson, avesse perso definitivamente la testa e dato fuoco alla casa […]. Poco dopo mezzogiorno, quel sabato di maggio, i clienti che spingevano i carrelli della spesa da Heinen’s avevano sentito i camion dei pompieri accendere le sirene e sfrecciare verso il laghetto delle anatre. A mezzogiorno e un quarto c’erano quattro mezzi rossi parcheggiati in una fila disordinata lungo Parkland Drive, dove le sei camere da letto di casa Richardson erano in fiamme, e chiunque nel raggio di un chilometro poteva vedere il fumo levarsi sopra gli alberi come una nube temporalesca densa e nera. Più avanti la gente avrebbe detto che i segnali c’erano fin dall’inizio: che Izzy era una piccola pazza, che c’era sempre stato qualcosa di sbagliato nella famiglia Richardson, che non appena avevano sentito le sirene quel mattino sapevano che era successo qualcosa di terribile.

Ma ecco che ben presto emergono altri sospetti. Fughe precipitose. Vicini spariti dalla sera alla mattina come Mia e Pearl Warren che, dopo aver vagato per decine di luoghi e città, avevano preso in affitto dai Richardson una piccola casa, stringendo con loro rapporti via via sempre più stretti ed enfatici.

Una rete di storie e vite (ogni personaggio – anche minore o solo di passaggio – merita tutta l’attenzione della Ng) che prendono corpo, irretendo il lettore in un viaggio nel cuore di una società in preda a un’utopia, a una grande illusione, dove status quo, famiglia, diversità razziali diventano gli ingredienti forti e profondi di un romanzo che ha fatto innamorare l’America.




Giorgio Podestà

 
Nato in Emilia si occupa di moda, traduzioni e interpretariato. Dopo la laurea in Lettere Moderne e un diploma presso un famoso istituto di moda e design, ha intrapreso la carriera di fashion blogger, interprete simultaneo e traduttore (tra gli scrittori tradotti in lingua inglese anche il premio Strega Ferdinando Camon).


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.