Random Article


That’s (im)possible, di Cristò

 
Cristò, That's (im)possible
Cristò, That's (im)possible
Cristò, That's (im)possible

 
Scheda del libro
 

Autore: Cristò
 
Titolo: That's (im)possible
 
Casa editrice: Intermezzi
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788897440390
 
Formato: eBook
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 


User Rating
no ratings yet

 

Aspetti positivi


La sua struttura atipica, le citazioni e i riferimenti presenti, il finale sconcertante.

Aspetti negativi


Troppo breve, avrei voluto leggere di più (il che, mi rendo conto, non è un vero e proprio difetto).


In sintesi

«That’s (im)possible» è un racconto di Cristò che narra la storia di una singolare lotteria a cui è quasi impossibile vincere.

0
Posted mercoledì, 17 gennaio 2018 by

 
La nostra recensione
 
 
Cristò, That's (im)possible

Cristò, That’s (im)possible

That’s (im)possible è un romanzo breve assai insolito. Scritto da Cristò e pubblicato da Intermezzi Editore, questo libro ci fornisce uno spaccato della società di oggi, fatto di consumismo e spettacolo. Ma non di solo questo parla: vi troveremo esemplificati anche il concetto di infinito in filosofia e matematica, così come la storia tutta umana del rapporto fra un fratello e una sorella e un calcolo sulle probabilità dell’esistenza.

Tantissime le citazioni e le sfide lanciate ai lettori, partendo da una domanda apparentemente semplice: cosa spinge le persone a decidere di partecipare alla lotteria di un programma televisivo che si sa essere impossibile da vincere? A questa domanda, se ne aggiungono altre due: sulla base di cosa facciamo le nostre scelte? Nella nostra vita quanta importanza ha il caso?

That’s (im)possible, un gioco letterario

That’s (im)possible è un libro difficile da catalogare. Non è propriamente un romanzo: ha una struttura tutta sua. A partire dalla prefazione in cui il narratore Tancredi ci rivela che pubblicherà uno scritto lasciatogli tempo prima e relativo a ciò che si celava dietro la lotteria dell’impossibile di That’s (im)possible. Un incipit non così insolito, solo che poi prosegue con una serie di spezzoni che ricordano stralci di interviste a diverse persone coinvolte in questa lotteria (il suo creatore, il conduttore del programma, il direttore del canale televisivo, una giornalista, dei matematici e diversi giocatori) che si incastrano facendo proseguire la trama. Non immaginatela come un’inchiesta giornalistica tradizionale, dove un giornalista fa una domanda e via con la risposta dell’intervistato di turno. È come se le singole interviste/diari delle persone che parlano fossero state spezzettate e incollate nuovamente per far proseguire la trama e fornire le spiegazioni del caso.

È una sorta di gioco letterario ben riuscito, dove vieni invogliato a continuare a leggere dall’insolita struttura fino al finale imprevedibile, con tanto di postfazione di Tancredi.

Tantissime le citazioni e i riferimenti presenti in questa opera: grazie per aver citato quel mito che è Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams. L’ho apprezzato tantissimo.

Interessanti anche le tematiche, soprattutto quella dell’infinito e della capacità umana di raffigurarselo, così come quella relativa all’omologarsi del mondo odierno che ci spinge a voler partecipare a un gioco che si sa impossibile da vincere, ma a cui tutti finiscono per prendere parte, pur se con regole non chiare e non scritte da nessuna parte.




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.