Random Article


Sant’Anselmo d’Aosta, vescovo e dottore della Chiesa

 
Sant'Anselmo d'Aosta, vescovo e dottore della Chiesa
Sant'Anselmo d'Aosta, vescovo e dottore della Chiesa
Sant'Anselmo d'Aosta, vescovo e dottore della Chiesa

 
La scheda del santo del giorno
 

Nome: Anselmo d'Aosta
 
Data della ricorrenza: 21 aprile
 
Periodo: 1033/1034-1109
 
Grado della celebrazione: memoria facoltativa
 
Titolo: ,
 

Preghiera


O Dio, che hai dato al vescovo sant’Anselmo il dono della sapienza per meditare e insegnare le profondità del tuo ministero, illumina il nostro intelletto con la luce della fede, perché ricerchiamo e amiamo sempre più la verità che ci hai rivelato.


In sintesi

Santo del giorno 21 aprile è Anselmo d’Aosta, noto anche come Anselmo di Canterbury, vescovo e dottore della chiesa con il titolo di “dottore magnifico”.

0
Postedgiovedì, 21 aprile 2016 by

 
Il santo del giorno
 
 
Sant'Anselmo d'Aosta, vescovo e dottore della Chiesa

Sant’Anselmo d’Aosta, vescovo e dottore della Chiesa

21 aprile: santo del giorno è Anselmo d’Aosta, noto anche come Anselmo di Canterbury, vescovo, proclamato dottore della Chiesa nel 1720 da papa Clemente XI.

Anselmo nacque ad Aosta nel 1033 o 1034 e morì poi a Canterbury il 21 aprile 1109. Fu prima monaco benedettino e abate di Le Bec, in Normandia, per circa trent’anni, e poi divenne arcivescovo di Canterbury e primate d’Inghilterra (1093). È considerato tra i massimi esponenti del pensiero medievale di area cristiana. In difesa della Chiesa sopportò molte contrarietà e un duplice esilio. La sua operosità dottrinale resta una delle più notevoli testimonianze della teologia e della mistica medievale. Di sant’Anselmo d’Aosta ebbe a dire papa Benedetto XVI:

“Dio, ti prego, voglio conoscerti, voglio amarti e poterti godere. E se in questa vita non sono capace di ciò in misura piena, possa almeno ogni giorno progredire fino a quando giunga alla pienezza”. Questa preghiera lascia comprendere l’anima mistica di questo grande Santo dell’epoca medievale, fondatore della teologia scolastica, al quale la tradizione cristiana ha dato il titolo di “Dottore Magnifico” perché coltivò un intenso desiderio di approfondire i Misteri divini, nella piena consapevolezza, però, che il cammino di ricerca di Dio non è mai concluso, almeno su questa terra. La chiarezza e il rigore logico del suo pensiero hanno avuto sempre come fine di “innalzare la mente alla contemplazione di Dio”. Egli afferma chiaramente che chi intende fare teologia non può contare solo sulla sua intelligenza, ma deve coltivare al tempo stesso una profonda esperienza di fede. L’attività del teologo, secondo sant’Anselmo, si sviluppa così in tre stadi: la fede, dono gratuito di Dio da accogliere con umiltà;l’esperienza, che consiste nell’incarnare la parola di Dio nella propria esistenza quotidiana; e quindi la vera conoscenza, che non è mai frutto di asettici ragionamenti, bensì di un’intuizione contemplativa. Restano, in proposito, quanto mai utili anche oggi, per una sana ricerca teologica e per chiunque voglia approfondire le verità della fede, le sue celebri parole: “Non tento, Signore, di penetrare la tua profondità, perché non posso neppure da lontano mettere a confronto con essa il mio intelletto; ma desidero intendere, almeno fino ad un certo punto, la tua verità, che il mio cuore crede e ama. Non cerco infatti di capire per credere, ma credo per capire”.

Il Martirologio Romano così lo ricorda: «Sant’Anselmo d’Aosta, vescovo e dottore della Chiesa, che, originario di Aosta, fu dapprima monaco nel monastero di Bec nella Normandia in Francia; divenutone abate, insegnò ai suoi confratelli a progredire sulla via della perfezione e a cercare Dio con l’intelletto della fede; promosso poi all’insigne sede di Canterbury in Inghilterra, lottò strenuamente per la libertà della Chiesa, sopportando per questo sofferenze e l’esilio».

Foto | Di George Glover (National Portrait Gallery) [Public domain], attraverso Wikimedia Commons




Agiografo

 


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.