Random Article


Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo, apostoli

 
Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo, apostoli
Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo, apostoli
Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo, apostoli

 
La scheda del santo del giorno
 

Nome: Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo, apostoli
 
Data della ricorrenza: 18 novembre
 
Grado della celebrazione: Memoria facoltativa
 

Preghiera


Guida e sostieni, Signore, la tua Chiesa, che dalla predicazione degli apostoli Pietro e Paolo ha ricevuto il primo annunzio del Vangelo, e fa’ che per il loro patrocinio progredisca nella fede e nell’amore, sino alla fine dei tempi.


In sintesi

18 novembre: si celebra la Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo. Esprime simbolicamente la fraternità degli Apostoli e l’unità della Chiesa

0
Posted mercoledì, 18 Novembre 2015 by

 
Il santo del giorno
 
 
Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo, apostoli

Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo: I Santi Pietro e Paolo – dipinto a tempera e oro su tavola (87×44 cm) di Carlo Crivelli, datato 1470

18 novembre: la chiesa cattolica celebra oggi la Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo, apostoli.

I Principi degli Apostoli, Pietro e Paolo, sono sempre associati nella liturgia della Chiesa romana. Le due basiliche, trofei del martirio di Pietro e Paolo, furono erette sul sepolcro dei due apostoli. Mèta di ininterrotto pellegrinaggio attraverso i secoli, sono segno dell’unità e della apostolicità della Chiesa di Roma.

Il Martirologio Romano spiega questa giornata: “Dedicazione delle basiliche dei santi Pietro e Paolo, Apostoli, delle quali la prima, edificata dall’imperatore Costantino sul colle Vaticano al di sopra del sepolcro di san Pietro, consunta dal tempo e ricostruita in forma più ampia, in questo giorno fu nuovamente consacrata; l’altra, sulla via Ostiense, costruita dagli imperatori Teodosio e Valentiniano e poi distrutta da un terribile incendio e completamente ricostruita, fu dedicata il 10 dicembre. Nella loro comune commemorazione viene simbolicamente espressa la fraternità degli Apostoli e l’unità della Chiesa”.

La Dedicazione delle Basiliche dei Santi Pietro e Paolo nelle parole di papa Pio XII

Papa Pio XII, nel ricevere in udienza coppie di sposi che si erano recate in pellegrinaggio a Roma (era il 15 novembre 1939), ebbe così a spiegare questa celebrazione:

Voi siete venuti, o cari sposi novelli, a Roma precisamente nella settimana, in cui la Chiesa commemora la dedicazione delle Basiliche dei SS. Apostoli Pietro e Paolo, che voi certamente avete già visitato o che non mancherete di visitare. Il termine «basilica» significa originariamente la «casa del re» e la «dedicazione» è il solenne rito col quale si consacra un tempio a Dio, Re e Signore supremo, per farne la sua dimora, intitolandolo a speciali misteri o santi, in cui memoria od onore esso è stato edificato.

Certo anche le più meravigliose basiliche non sono degne di accogliere il Re dei Re. Eppure — voi lo sapete — egli non disdegna di dimorare talvolta in povere cappelle, in misere capanne di missioni!

[…] Non dimenticate che tutti gli sforzi sarebbero vani e che voi non trovereste la felicità del vostro focolare, se Iddio non edifica la casa con voi, per dimorarvi quindi con la sua grazia. Anche voi dovete fare, per così dire, la «dedicazione» di questa «basilica», cioè dovete consacrare a Dio, sotto l’invocazione della Vergine Santissima e dei vostri santi Patroni, il vostro piccolo tempio familiare, ove il mutuo amore vuoi essere il re pacifico, nell’osservanza fedele dei precetti divini.

Foto | Di see filename or category (http://www.kressfoundation.org) [Public domain], attraverso Wikimedia Commons




Agiografo

 


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.