Random Article


San Tommaso, apostolo

 
San Tommaso, apostolo
San Tommaso, apostolo
San Tommaso, apostolo

 
La scheda del santo del giorno
 

Nome: Tommaso
 
Data della ricorrenza: 3 luglio
 
Periodo: † 72
 
Patronato: India; architetti, geometri, agrimensori
 
Iconografia: lancia
 
Grado della celebrazione: festa
 
Titolo: ,
 

Preghiera


Esulti la tua Chiesa, o Dio, nostro Padre, nella festa dell’apostolo Tommaso; per la sua intercessione si accresca la nostra fede, perché credendo abbiamo vita nel nome del Cristo, che fu da lui riconosciuto suo Signore e suo Dio.


In sintesi

3 luglio: santo del giorno è san Tommaso apostolo che con la sua incredulità è forse uno dei santi che tutti possiamo sentire molto vicino a noi.

0
Posteddomenica, 3 luglio 2016 by

 
Il santo del giorno
 
 
San Tommaso, apostolo

San Tommaso, apostolo

Santo del giorno 3 luglio è san Tommaso, apostolo, patrono degli architetti, dei geometri e degli agrimensori. È anche il patrono dell’India.

Forse è uno dei santi più noti anche per via della sua incredulità: come racconta il Vangelo, Tommaso non credeva affatto che Gesù fosse risorto e disse che non ci avrebbe creduto fino a quando non avesse messe il suo dito nei buchi delle piaghe. L’episodio è splendidamente rappresentato da Caravaggio (immagine a inizio articolo) e rende san Tommaso un nostro compagno di viaggio molto vicino a noi che, spesso, siamo presi dall’incredulità e abbiamo bisogno di prove concrete per credere.

Tommaso è l’apostolo che espresse la solidarietà al Cristo nell’ultimo viaggio verso Gerusalemme con le parole: «Andiamo anche noi a morire con lui» (Gv 11, 16). Fu in seguito a sua domanda sulla via al padre che il Signore affermò: «Io sono la via, la verità e la vita» (Gv 14, 5-6). Riparò alla sua incredulità sulla risurrezione del Signore con la professione di fede fatta otto giorni dopo: «Mio Signore e mio Dio» (Gv 20, 24-29). Il martirologio geronimiano (sec. VI) ricorda la traslazione del suo corpo a Emessa, Siria, (attualmente Turchia) il 3 luglio.

Secondo la tradizione san Tommaso apostolo morì martire (come gli altri apostoli, tranne Giovanni) a Mylapore (un tempo importante cittadina della Costa del Coromandel, oggi inglobata nella metropoli indiana di Chennai) il 3 luglio 72.

Così ne scrive il Martirologio Romano: «Festa di san Tommaso, Apostolo, il quale non credette agli altri discepoli che gli annunciavano la resurrezione di Gesù, ma, quando lui stesso gli mostrò il costato trafitto, esclamò: “Mio Signore e mio Dio”. E con questa stessa fede si ritiene abbia portato la parola del Vangelo tra i popoli dell’India»

Sotto il suo nome ci sono giunti alcuni Vangeli apocrifi (tra cui particolarmente noto è quello che racconta l’infanzia di Gesù), come anche un’Apocalisse.

Le parole di san Tommaso apostolo nel Vangelo

I vangeli riportano alcune frasi di san Tommaso apostolo:

  • Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?
  • Andiamo anche noi a morire con lui!
  • Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò.
  • Mio Signore e mio Dio!

Foto | Di Michelangelo Merisi da Caravaggio (artrenewal.org picture n°3757) [Public domain], attraverso Wikimedia Commons




Agiografo

 


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)