Random Article


Santa Chiara d’Assisi, vergine

 
Santa Chiara d'Assisi (1193-1253)
Santa Chiara d'Assisi (1193-1253)
Santa Chiara d'Assisi (1193-1253)

 
La scheda del santo del giorno
 

Nome: Chiara d'Assisi
 
Data della ricorrenza: 11 agosto
 
Periodo: 1193-1253
 
Patronato: Televisione e Telecomunicazioni
 
Iconografia: giglio, ostensorio
 
Grado della celebrazione: memoria obbligatoria
 
Titolo: ,
 

Preghiera


Dio misericordioso, che hai ispirato a santa Chiara un ardente amore per la povertà evangelica, per sua intercessione concedi anche a noi di seguire Cristo povero e umile, per godere della tua visione nella perfetta letizia del tuo regno.


In sintesi

Chiara d’Assisi è la santa del giorno 11 agosto: fedele discepola di Francesco fondò le monache clarisse, che è il secondo ordine francescano.

0
Postedgiovedì, 11 agosto 2016 by

 
Il santo del giorno
 
 
Santa Chiara d'Assisi (1193-1253)

Santa Chiara d’Assisi (1193-1253)

11 agosto: santa del giorno è Chiara d’Assisi, discepola di Francesco e fondatrice delle Clarisse, patrona della televisione e delle telecomunicazioni.

Chiara d’Assisi – il suo nome al secolo era Chiara Scifi – nacque nella cittadina umbra nel 1193 e vi morì l’11 agosto 1253. «Seguì in tutto le orme di colui che per noi si è fatto povero e via, verità e vita». Fedele discepola di san Francesco, fondò con lui il secondo Ordine (Clarisse). Così inizia la Regola delle monache clarisse: «Chiara, indegna ancella di Cristo e pianticella del beatissimo padre Francesco, promette obbedienza e riverenza al signor papa Innocenzo e ai suoi successori canonicamente eletti e alla Chiesa romana».

Esercitò il suo ufficio di guida e madre, studiandosi «di presiedere alla altre più per virtù e santità di vita che per ufficio, affinché le sorelle obbedissero più per amore che per timore».

Seppe trasformare i suoi lunghi anni di malattia in apostolato della sofferenza. Attinse dalla sua fede eucaristica una forza straordinaria che la rese intrepida anche di fronte alle incursioni dei Saraceni (1230).

Il Martirologio Romano così la ricorda: «Memoria di santa Chiara, vergine, che, primo virgulto delle Povere Signore dell’Ordine dei Minori, seguì san Francesco, conducendo ad Assisi in Umbria una vita aspra, ma ricca di opere di carità e di pietà; insigne amante della povertà, da essa mai, neppure nell’estrema indigenza e infermità, permise di essere separata».

Foto | Piero della Francesca [Public domain], attraverso Wikimedia Commons




Agiografo

 


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)