Random Article


Santi Marcellino e Pietro, martiri

 
Il martirio dei santi Marcellino e Pietro
Il martirio dei santi Marcellino e Pietro
Il martirio dei santi Marcellino e Pietro

 
La scheda del santo del giorno
 

Nome: Marcellino e Pietro
 
Data della ricorrenza: 2 giugno
 
Periodo: III secolo
 
Grado della celebrazione: memoria facoltativa
 
Titolo:
 

Preghiera


O Dio, che nel glorioso martirio dei santi Marcellino e Pietro ci hai dato un segno della tua amorosa presenza nella Chiesa, concedi a noi, che confidiamo nella loro intercessione, di imitarli nella fermezza della fede.


In sintesi

Marcellino e Pietro sono i santi del giorno 2 giugno: sono venerati ab antiquo sia dalla chiesa cattolica che da quella ortodossa.

0
Posted 2 Giugno 2016 by

 
Il santo del giorno
 
 
Il martirio dei santi Marcellino e Pietro

Il martirio dei santi Marcellino e Pietro

Il 2 giugno la chiesa ricorda insieme due martiri: sono i santi Marcellino e Pietro.

Marcellino, sacerdote, e Pietro, esorcista, furono martirizzati sotto Diocleziano (circa 303). Papa Damaso, ancora fanciullo, raccolse dallo stesso carnefice il racconto del martirio avvenuto a Roma in località Torpignattara sulla Casilina. La loro decapitazione il 2 giugno è ricordata dal martirologio geronimiano (sec. VI). Il loro nome è inserito nel Canone Romano. Sono venerati ab antiquo come santi dalla Chiesa cattolica e da quella ortodossa.

Come sempre, leggiamo cosa scrive il Martirologio Romano a proposito di questi due santi: «Santi martiri Marcellino, sacerdote, e Pietro, esorcista, che, come riporta il papa san Damaso, furono condannati a morte durante la persecuzione dell’imperatore Diocleziano; condotti tra i rovi sul luogo del supplizio, ebbero l’ordine di scavarsi il sepolcro con le proprie mani, perché i corpi rimanessero nascosti a tutti, ma la pia donna Lucilla diede degna sepoltura alle loro sante membra a Roma sulla via Labicana nel cimitero ad Duas Lauros».

Foto | Di Frater Rufillus [Public domain], attraverso Wikimedia Commons




Agiografo

 


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.