Random Article


Il grande Gatsby con Suffonte Rosato di Ludovico

 
Il grande Gatsby con Suffonte 2013 rosato di Ludovico
Il grande Gatsby con Suffonte 2013 rosato di Ludovico
Il grande Gatsby con Suffonte 2013 rosato di Ludovico

 
Il libro e il vino
 

Titolo libro: Il grande Gatsby
 
Autore: Francis Scott Fitzgerald (traduzione di Franca Cavagnoli)
 
Nome vino: Suffonte Rosato
 
Genere:
 
Voto libro
 
 
 
 
 


 
Voto vino
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 


User Rating
4 total ratings

 

Aspetti positivi


Storia intrigante, ben scritta, in cui il narratore è uno dei personaggi. Il vino è fresco, piacevole, e glamour nella sua veste rosata e soprattutto ha un ottimo prezzo.

Aspetti negativi


Per il libro nessuno. Il vino è piacevole per la sua categoria, probabilmente non è adatto all'invecchiamento, ma preferiamo berlo prima di riuscire a scoprirlo.


In sintesi

Ne Il grande Gatsby il protagonista ci viene presentato in un completo rosa molto elegante ed è per questo che lo abbiniamo a un vino rosato: il Suffonte.

0
Posted sabato, 30 Agosto 2014 by

 
Il nostro abbinamento
 
 

Il grande Gatsby con Suffonte 2013 rosato di LudovicoIl grande Gatsby è un romanzo dello scrittore Francis Scott Fitzgerald edito a New York nel 1925. La storia racconta di un ragazzo che si allontana dalla sua famiglia per costruirsi una posizione agiata e di rispetto. In gioventù si era innamorato di una ragazza ricca, Daisy, che ricambiava i suoi sentimenti. Ma il giovane Gatsby, in una posizione economicamente debole nei confronti della donna amata, decise di partire in guerra, dove ottenne grandi successi che lo aiutarono a costruirsi una posizione di rilievo. La ragazza nel frattempo si sposa e dopo cinque anni i due si rincontrano grazie a una conoscenza comune.

Un intreccio di storie e personaggi, raccontate in prima persona da uno dei personaggi della storia, che fa da tramite per l’incontro fra Gatsby e Daisy.
La calda estate del 1922 fa da sfondo alle grandi feste nella villa del ricco e misterioso Gatsby, molto chiacchierato e ammirato, ma del quale non si sapeva molto, a parte che era un uomo ricco. La villa, protagonista delle feste mondane, ospita l’epilogo della storia, causato da un altro tragico evento avvenuto poco prima.

Il romanzo fotografa la generazione di quel periodo storico, chiamato l’età del jazz, e narra delle problematiche della gioventù di allora, che affliggevano lo stesso scrittore, rendendo il romanzo per certi versi autobiografico.

Importante e bello, questo libro è stato oggetto di quattro trasposizioni cinematografiche di cui la prima muta, andata perduta e risalente al 1926 e l’ultima è dello scorso anno con protagonista Leonardo di Caprio. A dire il vero, non ho vista neanche una di trasposizione, ma mi incuriosiscono, visto l’interesse che ha generato in me il romanzo.

Il Suffonte rosato di Ludovico

Il grande Gatsby con Suffonte 2013 rosato di Ludovico

In abbinamento a questo bel romanzo ho scelto il vino rosato dell’azienda abruzzese Ludovico. Nel libro, Gatsby viene descritto in un completo rosa molto elegante: questo, unitamente alla calura estiva e alle feste molto chic, mi hanno fatto pensare a un vino estremamente piacevole e fruttato, adatto a cene estive e dal colore molto accattivante.

Questo rosato nasce da uve Montepulciano coltivate a Vittorito, una località in provincia de L’Aquila. Il colore è un bel cerasuolo profondo. I richiami olfattivi virano soprattutto su profumi di frutti rossi, prugna fresca e susina, floreali di rosa rossa carnosa. In bocca è morbido, sapido e fresco, servito alla giusta temperatura, ha una beva straordinaria. In enoteca si trova a circa 8 euro. L’agricoltura è di quelle biologiche/ragionate. Un vino molto piacevole che si accompagna a piatti semplici e non troppo elaborati e salsati.




Anais Vin

 
Sono nata a Roma nell'anno del titolo di un celebre libro di Orwell. Normalmente vivo qui, ma mi sposto di frequente. Leggo molto e bevo altrettanto. Amo la buona compagnia, il cibo, viaggiare e la musica. Anais Vin è lo pseudonimo che utilizzo per questa rubrica; il mio vero nome è Alessia Cattarin.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.