Random Article


Rat-Man di Leo Ortolani con il Litrozzo di Le Coste

 
Rat-Man di Leo Ortolani con il Litrozzo di Le Coste
Rat-Man di Leo Ortolani con il Litrozzo di Le Coste
Rat-Man di Leo Ortolani con il Litrozzo di Le Coste

 
Il libro e il vino
 

Titolo libro: Rat-Man
 
Autore: Leo Ortolani
 
Nome vino: Litrozzo
 
Genere:
 
Voto libro
 
 
 
 
 


 
Voto vino
 
 
 
 
 


 
Total Score
 
 
 
 
 


User Rating
6 total ratings

 

Aspetti positivi


Non solo le storie e i disegni sono divertenti, ma nella ristampa anche i commenti dell'autore sono esilaranti e a volte riescono a mettere in ombra la storia stessa. Il vino è concettualmente un progetto degno di nota con una bella etichetta e la rivalutazione del formato da un litro.

Aspetti negativi


Non ho seguito la storia in tutti i suoi venticinque anni, lascio quindi aperta l'ipotesi che possa essere un po' ripetitivo. Il Litrozzo si propone come valida alternativa economica al vino di tutti i giorni, anche se di proposte economiche e buone in giro ce ne sono e a prezzi migliori, non di rado con sentori sia nel naso che in bocca maggiormente delineati e gradevoli.


In sintesi

Per l’abbinamento vino/libro oggi andiamo sui fumetti: al mitico Rat-Man di Leonardo Ortolani abbiniamo il Litrozzo di Le Coste.

0
Posted sabato, 17 Maggio 2014 by

 
Il nostro abbinamento
 
 

Rat-Man di Leo Ortolani con il Litrozzo di Le CosteRat-man è la parodia fumettistica del supereroe americano, creata dal disegnatore italiano Leo Ortolani nel 1989. Nella ristampa del marzo 2014, lo stesso autore scrive una prefazione nella quale spiega di non sapere più chi sia esattamente Rat-Man nonostante lo conosca da venticinque anni. “Inizialmente era solamente un piccoletto che crede di essere un supereroe solo perché indossa una maschera”. Poi spiega di averlo scoperto capace di grandi gesti di magnanimità, comicità e ilarità fuori dal normale, pronto a rasentare il ridicolo, senza tuttavia caderci.

Un topino con la faccia da scimmia, coraggioso e spavaldo, sfigatello e scaltro. Più che un supereroe, a ben guardare è uno di noi. Uno che sogna di essere “Qualcuno” e che nel farlo si innalza a un altro livello, lasciando quelli che si credono migliori in basso. Un compagnone, che distrae il lettore dal grigiore talvolta opprimente del quotidiano.

Il fumetto è scorrevole, dinamico, ironico e divertente, sagace e con delle freddure puntuali e precise che strappano sempre un sorriso che non diventa mai amaro. Lunga saga quella dell’eroe mascherato, frutto della matita e dell’ingegno del pisano Leonardo Ortolani, da molti considerato l’erede di Jack Kirby, creatore di numerosi fumetti celebri e per questo nominato The King.

Possiamo a ragione considerarlo il Re, che ha dato alla luce molte storie, la più famosa delle quali è senz’altro Rat-Man: la giustizia vivente, il braccio mascherato della legge, quello pappa e ciccia con gli sbirri.

Il Litrozzo di Le Coste

Rat-Man di Leo Ortolani con il Litrozzo di Le CosteA una parodia tanto brillante non abbinerò, come si potrebbe pensare, il Freschello, per il semplice fatto che ancora non l’ho mai provato; gli preferisco quindi un accostamento con un vino del viterbese dell’azienda biodinamica Le Coste che si chiama Litrozzo.

Il nome del vino è già un programma: vuole essere una variante salutare e campagnola del vino di tutti i giorni, da bere durante tutto il giorno, grazie a un tenore alcolico relativamente basso (11%) e un gusto poco impegnativo. Un vino che sembra facile e beverino, ma che cela un pensiero veronelliano, poiché è frutto di viti vecchie, lasciate a una sorta di autogestione produttiva che consente alla pianta di non andare in sofferenza e che di conseguenza non mina la qualità del vino stesso. Insomma quella che può sembrare noncuranza è un fine ragionamento agronomico e filosofico, ma che non ha la pretesa di prendersi sul serio più del dovuto.

Questa bottiglia col tappo Stelvin mescola e racchiude vitigni diversi in un unico pot-pourri, dal quale nascono le tre versioni: bianco, rosato e rosso. Vi si rispecchia alla perfezione Rat-Man che vuole essere una parodia del fumetto, ma che, nonostante le concessioni alla comicità, rimane esso stesso fumetto e per giunta ben ideato.




Anais Vin

 
Sono nata a Roma nell'anno del titolo di un celebre libro di Orwell. Normalmente vivo qui, ma mi sposto di frequente. Leggo molto e bevo altrettanto. Amo la buona compagnia, il cibo, viaggiare e la musica. Anais Vin è lo pseudonimo che utilizzo per questa rubrica; il mio vero nome è Alessia Cattarin.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.